Unica Radio App
ForMARE

Il progetto ForMARE giunge alla sesta edizione

Il progetto ForMARE: gli studenti degli istituti sardi a bordo delle navi Moby e Tirrenia.

L’iniziativa vede coinvolte le due compagnie del gruppo onorato Armatori con la collaborazione del MIUR e Dell’USR della Sardegna. Anche quest’anno saranno centinaia gli studenti degli istituti sardi che parteciperanno al Progetto ForMare. Iniziativa arrivata alla sesta edizione che vede coinvolte Moby e Tirrenia.

ForMare, diventato ormai un appuntamento immancabile, è un progetto che vede impegnati gli studenti delle classi IV degli Istituti Tecnici e degli Istituti Professionali. Sarà un vero e proprio stage a bordo per apprendere la professione del mare, osservando il lavoro dei marittimi. Il fine è studiare in questo modo il loro mestiere sotto tutti i punti di vista. Ovvero dal ponte di comando passando per la sala macchine.

L’iniziativa, che proseguirà fino a giugno, ha tra i suoi obiettivi quello di: promuovere cultura e l’identità marittima tra i giovani; stringere i rapporti tra scuola e impresa; promuovere gli orientamenti professionali giovanili per le carriere rivolte al mare e alla logistica portuale, oltre che la cultura economica e la cultura tecnica in un quadro di sostenibilità ambientale e sociale.

Anche quest’anno, inoltre, verrà offerto un contratto a tempo determinato ai due studenti più meritevoli, che avranno la preziosa opportunità di lavorare a bordo delle navi. ForMare si sviluppa attraverso numerosi programmi grazie ai quali i giovani impegnati a bordo avranno la possibilità di conoscere flotta, equipaggi, tecnologie, metodi e nozioni sul trasporto passeggeri e merci. Conosceranno tutto ciò che riguarda la comunicazione e l’economia che gravita intorno al mondo del lavoro marittimo.

Rassegna Significante

About Valentina Angius

Valentina Angius
Ho 21 anni e vivo a Cagliari. Fra una serie tv ed un'altra sono una studentessa di Scienze della Comunicazione. Amo il cinema, ascoltare musica triste e mangiare a tutte le ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *