Unica Radio App
Aprile alla Vetreria Aprile Resistente

Aprile alla Vetreria Aprile Resistente

Cada Die Teatro e Il Crogiuolo uniscono le forze: dal 6 al 29 aprile organizzano una rassegna congiunta, Aprile alla Vetreria Aprile Resistente.

Due storiche compagnie cagliaritane uniscono le forze. Cada Die Teatro e Il Crogiuolo si incontrano, mettono insieme risorse ed energie, seguendo il filone dell’impegno civile che ha sempre contraddistinto il loro percorso artistico, e organizzano negli spazi che condividono, quelli del Centro d’arte e cultura La Vetreria di Pirri, una rassegna congiunta: Aprile alla Vetreria Aprile Resistente, titolo che sintetizza la sinergia fra Cada Die e Crogiuolo.

Per quasi un mese, dal 6 al 29 aprile, il linguaggio utilizzato sarà quello del teatro, fra musica e laboratori, per la manifestazione organizzata anche con Cemea (Centri di Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva), che all’interno del Centro anima il Cafè Ludico e le attività connesse.

Si parte venerdì 6 aprile, alle 21, allo spazio Fucina Teatro, con 15-18 LA GRANDE GUERRA. Un’idea di Ulisse Sebis, testo, scena e regia di Virginia Garau, con Carmen Porcu e Ulisse Sebis (nuova produzione Tragodia). Lo spettacolo è una lettura in movimento che racconta la storia di quel tragico conflitto. In realtà, narra la storia vera di Giuseppe Sebis di Gonnostramatza. A partire dalla guerra in Libia fino alla fine della Grande Guerra sarà il protagonista indiscusso di questo avvincente racconto di vita e di morte.

Si prosegue domenica 8 con un doppio appuntamento. Alle 18, al Teatro la Vetreria, va in scena LARIBIANCOS, nota produzione di Cada Die Teatro tratta dal romanzo “Quelli dalle labbra bianche” di Francesco Masala, con Pierpaolo Piludu, autore anche dell’adattamento teatrale, la regia di Giancarlo Biffi, le musiche originali di Paolo Fresu. Alle 21, nello spazio Fucina Teatro, debutta L’ISOLA DI ANTONIO – Gramsci, la Sardegna e la memoria. Reading/concerto di e con Giacomo Casti e Frantziscu Medda, in arte Arrogalla (produzione Antas Teatro). La serata è organizzata con la collaborazione dell’Anpi di Monserrato e della Fondazione Gramsci.

S’ACQUA FATTA: è il titolo dello spettacolo che va in scena venerdì 13 aprile allo spazio Fucina Teatro, alle 21, con Rita Atzeri e Fausto Siddi. Regia e drammaturgia di Simone Schinocca, fondatore e direttore artistico di Tedacà, importante realtà teatrale e culturale torinese nata nel 2002, che coproduce con il Crogiuolo lo spettacolo.

Il giorno dopo, sabato 14, sempre alla Fucina Teatro, alle 21, STORIA DI UNA PICCOLA CITTÀ, per il progetto Il Lavoro Mobilita _ Abitare Le Storie. Testo e regia di Monica Porcedda, con Pietro Carta, Piero Deidda, Lucia Longu, Mariella Mannai, Luciano Sulas, Rosanna Sulas (produzione La Cernita).

Domenica 15 si comincia dalla mattina: alle 11.30, nella Sala Musica del Cafè Ludico, a cura di Cemea, CONCERTO di MUSICA ANTICA E OLTRE *, con Daniele Floris e Giuliana Pisanu (flauti dolci), Amalia Fenu (violino) e Renato Perra (chitarra). Nel pomeriggio, alle 18, al Teatro La Vetreria, STORIE METICCE, di e con Alessandro Mascia. Collaborazione al testo di Francesca Caminoli, Mario Madeddu, Davide Madeddu, accompagnamento musicale a cura di Alessandro Ligas (produzione Cada Die Teatro).

Si riprende venerdì 20 aprile con CIRCO CAPOVOLTO, allo spazio Fucina Teatro, alle 21. Uno spettacolo in prima assoluta regionale. Tratto liberamente dal romanzo di Milena Magnani, di e con Andrea Lupo, diretto da Andrea Paolucci.

Sabato 21, alle 18, nella Corte La Vetreria, si inizia con DANZE COLLETTIVE *, a cura di Cemea, con la partecipazione degli allievi del corso “Le chiavi del violino”. Alle 21, al Teatro La Vetreria, RUMORE BIANCO 2° EPISODIO, diretto da Mauro Mou, parole di Emanuele Cioglia, scrittore d’ambientazione fra noir e sociale che collabora da anni con Cada Die, esito scenico degli allievi del corso Cuori di Panna Smontata (produzione Cada Die Teatro / Scuola di Arti Sceniche La Vetreria).

Giornata densa di eventi quella di mercoledì 25 aprile, dedicata alla FESTA DELLA LIBERAZIONE *. Organizzata con la collaborazione dell’Anpi di Monserrato e della Fondazione Gramsci. Pomeriggio e sera, nella Corte La Vetreria, vedranno lo svolgersi di CONCERTATO PER LA LIBERAZIONE, concerto per ensemble di musicisti, spettatori, attori e performer, diretto da Daniele Ledda. La serata del 25 si chiuderà alle 21, allo spazio Fucina Teatro, con lo spettacolo BACHISIO SPANU. L‘EPOPEA DI UN CONTADINO SARDO ALLA GUERRA, libero adattamento di Marco Parodi da “Un anno sull’altipiano” di Emilio Lussu,

Venerdì 27 aprile ancora un omaggio a Gramsci con GRAMSCI ANTONIO: PRESENTE, alle 21, allo spazio Fucina Teatro. Con Marta Proietti Orzella e Fausto Siddi (produzione Actores Alidos), la serata è organizzata con la collaborazione dell’Anpi di Monserrato e della Fondazione Gramsci.

IN SU MONTE ‘E GONARE… A SIREN SINGS! è la rappresentazione con cui si celebrerà sabato 28 Sa Die de Sa Sardigna, alle 21 al Teatro La Vetreria. Di Pierpaolo Piludu, molto liberamente tratto dal romanzo “Assandira” di Giulio Angioni, è l’esito scenico finale con gli allievi della Scuola di Arti Sceniche La Vetreria (produzione Cada Die Teatro).

Il sipario su Aprile alla Vetreria Aprile Resistente calerà domenica 29 aprileAlle 18, al Teatro La Vetreria, verrà replicato IN SU MONTE ‘E GONARE… A SIREN SINGS!

Per informazioni e prenotazioni:

Teatro La Vetreria/ Cada Die Teatro 328 2553721 – [email protected]

Fucina Teatro / Il Crogiuolo 334 8821892 – [email protected]

Cemea 070 284755.

Singolo spettacolo € 5. Abbonamento 6 spettacoli a scelta € 21. Manifestazioni del 25 aprile: ingresso gratuito.

* ingresso gratuito

Rassegna Significante

About Luca Pinna

Luca Pinna
Studente di Scienze della Comunicazione, appassionato di calcio e viaggi. Musica, un po' di tutto ma generalmente commerciale.

Controlla anche

Via Farina cagliari

Mercoledì 13 maggio, un estratto del documentario online

Il documentario di Cagliari 1943 ricostruito dal regista Pierpaolo Piludu sulla pagina facebook di Cada …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *