Unica Radio App
mobilità elettrica

Sardegna, è l’anno della mobilità elettrica. Nell’isola 650 colonnine di ricarica

Il 2018 sarà l’anno della mobilità elettrica in Sardegna. Già entro il mese di aprile la Regione pubblicherà un bando da 11 milioni di euro per dotare l’Isola di colonnine di ricarica per i veicoli elettrici.

In tutto saranno 650 da installare nella Città metropolitana di Cagliari, nella rete metropolitana del Nord Sardegna e nelle aree di Olbia, Oristano e Nuoro. Dettagli messi nero su bianco a Villa Devoto a Cagliari. Le colonnine saranno di tre tipi che variano a seconda della potenza di alimentazione delle stazioni: le “fast” che consentiranno un tempo di ricarica di 20 o 30 minuti e saranno posizionate negli assi di ingresso e di uscita delle città; le “quick” (tempo ricarica 4 ore) idonee per soste di medio termine; le “slow” che prevedono una ricarica più lenta, circa sei ore, studiate soprattutto per i pendolari.

Il programma è finanziato con fondi che arrivano dal Patto per la Sardegna firmato due anni fa con l’allora premier Matteo Renzi: 15 milioni in tutto per la mobilità elettrica. Oltre agli 11 per le colonnine, altri quattro saranno destinati con un bando successivo a incentivare le imprese – in particolare hotel e agenzie di noleggio – per dotarsi di auto elettriche. L’accordo di programma contempla anche l’installazione, ma in una seconda fase, di colonnine sui corridoi che collegano le principali aree urbane: la 131, la 131 Dcn, la statale 130 e la Sassari-Olbia.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

scuola

Scuola: in Sardegna è ripartita ufficialmente oggi

Ritorno in classe per circa duecentomila studenti in Sardegna  Alcune scuole hanno anticipato l’ingresso ieri …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *