Unica Radio App
nuraghe arzachena archeologia cantiere

Il cantiere e l’archeologia in Sardegna.

Il cantiere e l’archeologia trovano nei lavori stradali in Sardegna nuove intese.

Il cantiere stradale e l’archeologia trovano finalmente un nuovo accordo sulla scoperta e valorizzazione dei reperti portati alla luce  sulle strade di Anas. Così come è successo a Uras per le tombe megalitiche e il sito nuragico di Sa Domu Beccia.

Anche per il sito presso Oristano vale il nuovo  protocollo firmato da Anas e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. L’accordo è stato illustrato oggi nel corso di una conferenza stampa presso la sede del Mibact.

Con l’aiuto dell’Associazione ArcheoLog Onlus l’accordo è stato costituito nel 2015 da Anas con l’obiettivo di riqualificare i reperti archeologici. Tutto ciò  indica un percorso  pertrovare le migliori iniziative di valorizzazione dei reperti archeologici rinvenuti. Tutto questo per aiutare i  processi di sviluppo dell’intero territorio.

Il protocollo introduce la figura del cosiddetto ‘archeologo di cantiere‘. Questo profilo professionale è quindi  specializzato nel monitoraggio dei lavori sul campo sotto la supervisione della stazione appaltante.

Rassegna Significante

About Michele Cardus

Michele Cardus
nato a Cagliari nel '93, laureando in Lingue e Comunicazione e attualmente tirocinante presso Unica Radio. Sono appassionato di musica, cinema, auto e psicologia. Adoro stare a contatto col mare e la natura.

Controlla anche

bitti archeologia

Dopo 20 anni ripartono gli scavi archeologici a Bitti

Era dal 2001 che nel sito archeologico di Romanzesu, sull’altopiano di sughere a Bitti, non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *