Unica Radio App
Alexander Lonquich

A Cagliari il pianista Alexander Lonquich tra Schubert e Schuman

Appuntamento il 1 febbraio al teatro lirico di Caglari con il pianista tedesco Alexander Lonquich

La stagione concertistica del Teatro Lirico prosegue, giovedì alle 20.30 (turno B), con il secondo appuntamento: va in scena il raffinato recital di Alexander Lonquich, eccellente pianista tedesco che alterna la sua attività solistica a quella di direttore d’orchestra e che ritorna a Cagliari dopo la sua esibizione nel 2009.

Nato a Trier, in Germania, nel 1977 ha vinto il primo premio al Concorso Casagrande dedicato a Schubert. Ha suonato in Europa, Giappone, Stati Uniti sotto la direzione di Claudio Abbado, Kurt Sanderling, Ton Koopman, Emmanuel Krivine, Heinz Holliger, Marc Minkowski. Nel 2013 ha creato nella propria abitazione fiorentina, assieme alla moglie Cristina, “Kantoratelier”, un piccolo spazio teatrale dove le materie a lui care – psicologia, musica e teatro – vengono approfondite grazie a laboratori, seminari e concerti.

Il programma musicale della serata al Lirico prevede: Dodici Deutsche (Ländler) per pianoforte op. 171 D. 790 di Schubert; Studi in forma di variazione su un tema di Beethoven WoO 31 di Schumann; V mlhách (Nella nebbia) VIII/22 di Janàcek; Sonata per pianoforte n. 22 in La maggiore D. 959 ancora di Schubert.
I prezzi dei biglietti vanno da 35 euro a 10 euro. Ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50 per cento sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

quartetto

Il quartetto di Roberto Gatto al San Teodoro Jazz

Il quartetto di Roberto Gatto protagonista della seconda giornata del festival San Teodoro Jazz, giovedì …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *