Unica Radio App
Dream On

Ambiente, intrattenimento e diritti umani a Dream On

Ecco gli ospiti di Dream On: il Comitato Giovani Unesco, Cammino 100 torri, Karalis Xtreme e Letsdoeat

Ritorna venerdì 9 dicembre in diretta dalle 20, l’appuntamento settimanale con Dream On: il format, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, è dedicato alla giovane impreditoria digitale e artistica sarda, con uno sguardo sempre attento al mondo dell’associazionismo studentesco universitario della città di Cagliari. Ricco e trasversale il programma e gli ospiti della prossima puntata.

Sara Simona Cipolla, Barbara Pau e Micaela Deiana ci presenteranno i progetti del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. Il Comitato si prefigge di supportare le attività dell’UNESCO in Italia, nel campo dell’Educazione, della Scienza e della Cultura impegnandosi nella pubblicazione e diffusione di studi e ricerche nel settore scientifico, culturale e didattico, organizzando corsi e seminari formativi, azioni di supporto a favore di organizzazioni studentesche e giovanili che condividono le priorità del comitato. Come ogni anno, il 10 dicembre l’UNESCO celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale dei Diritti Umani, appuntamento durante il quale anche Cagliari e il quartiere Marina saranno protagonisti attraverso l’iniziativa “Stand Up!” organizzata, in partnership con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo della Regione Autonoma della Sardegna, del Comune di Cagliari e della Fondazione di Sardegna, la media partnership di Unica Radio e Sardinia Fashion, la Sponsorship tecnica di Pianoforti Corda.

A seguire, Nicola Melis e Sebastiano Sgroi presenteranno Cammino 100 torri e Karalis Xtreme. Il Cammino 100 torri nasce dalla volontà di camminatori e pellegrini di percorrere la Sardegna lungo la costa alla scoperta delle sue ricchezze, degli abitanti della riviera, cogliendo le particolarità dei climi e dei paesaggi tra la costa orientale e la costa occidentale. Il cammino copre un percorso circolare che si snoda tra spiagge foreste e stagni durante il quale si incontrano le torri costiere della Sardegna che dominano i paesaggi più belli rendendolo caratteristico ed unico. Il lavoro dell’associazione è quello di cercare la strada migliore che colleghi le varie torri, senza passare nelle proprietà private o altro. Per gli alloggi si è pensato di usare come “campi base”, i campeggi della Sardegna o, dove la presenza dei campeggi è minima oppure inesistente, case di amici e in rarissimi casi dei b&b. Karalis Xtreme, Associazione Sportiva Dilettantistica, con sede legale a Cagliari, promuove invece tutte le discipline sportive motivazionali ed eco-sostenibili nonché attività ambientali legate all’avventura. Essa nasce grazie alla passione di alcuni ragazzi sardi per le attività sportive outdoor e dalla loro voglia di far scoprire l’Isola attraverso le varie attività sportive e culturali legate al benessere, allo sport e all’escursionismo.

Concluderà Stefano Scotto per Letsdoeat, una start-up con cui è possibile prenotare la serata perfetta scegliendo tra i migliori aperitivi e proposte per cena nella propria città. È possibile scegliere quanto spendere decidendo in base al proprio budget, concludendo con l’orario e il numero di persone. Tramite l’app è possibile prenotare e pagare comodamente potendo uscire di casa senza pensieri. LetsDoEat nasce come startup all’interno del progetto CLab promosso dall’Università di Cagliari, con l’obiettivo di semplificare la ricerca di attività di ristorazione e di intrattenimento.

Per saperne di più vi ricordiamo l’appuntamento con Dream On, venerdì 9 dicembre, alle 20 su Unica Radio. Potete seguirci in diretta sul nostro portale oppure direttamente sull’app ufficiale. Il podcast della puntata sarà disponibile nella pagina del programma.

Rassegna Significante

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *