Unica Radio App
Parcheggi a Cagliari: Francesco Annunziata

Parcheggi a Cagliari: Francesco Annunziata

Parcheggi a Cagliari: Francesco Annunziata

 
Play/Pause Episode
00:00 / 14:25
Rewind 30 Seconds
1X

I parcheggi a Cagliari sono un vero problema e Francesco Annunziata, professore, con altri ha cercato una soluzione alla cosa

Un automobilista abituato, o obbligato, a transitare per le vie del centro si potrebbe chiedere a cosa servono altri dieci parcheggi a pagamento vicino alla rotonda, quando quelli dell’ ultimo tratto di via Regina Elena sono per lo più inutilizzati. Le strade di Cagliari ad oggi contano 3.800 stalli a pagamento, concentrati in sette zone attorno al centro storico. Dieci parcheggi in più o in meno non fanno quindi molta differenza. Tanto più che tale tratto di strada – via Badas – era già stato inserito nel piano della convenzione siglata tra l’ impresa Pellegrini e l’ amministrazione comunale nel ’96. La convenzione prevedeva la gestione da parte dell’ Apcoa, società affidataria designata dall’ impresa vincitrice dell’ appalto, dei parcheggi struttura di via Regina Elena e di via Amat, compreso i parcheggi a pagamento esterni lungo le vie in prossimità di essi.

Sergio Murgia, dirigente dell’ assessorato comunale alla viabilità, afferma che «la gestione dei posteggi interni non garantirebbe la copertura dei costi». Il dirigente comunque assicura che gli stalli “bianchi”, ovvero liberi, raggiungono solitamente il 50% del totale. La media è però effettuata sull’ insieme delle sette zone, quindi alcune presentano percentuali più basse. Può capitare però che alcune vie presentino unicamente strisce blu, come via Regina Margherita, via Regina Elena e via Sonnino; ma il codice della strada parla di zone e non di singole vie. Per quanto riguarda gli altri 3.000 posteggi, la società vincitrice della gara d’ appalto all’ inizio del 2010 è Parkar, una società a responsabilità limitata con la Ctm come unico socio.

La Parkar

La Parkar si è assunta i costi di gestione dei 3.000 parcheggi, e versa al comune di Cagliari un aggio di 250.000 euro l’ anno, ovvero il 16% dell’ incasso lordo. Ogni anno quindi, gli automobilisti di Cagliari e hinterland spendono circa dai due ai due milioni e mezzo in ticket per la sosta. «I parcheggi a pagamento dovrebbero servire ad assicurare il ricambio dei posteggi.

Le zone critiche

Ci sono alcune zone critiche. Ad esempio piazza Repubblica dove effettivamente funzionano. Questo afferma Francesco Annunziata, professore del dipartimento di ingegneria delle strutture dell’ università di Cagliari. L’ automobilista di Cagliari e dell’ hinterland si lamenta della mancanza di posteggi. Ma non si preoccupa del fatto che non si abbia l’ alternativa del trasporto pubblico. Sono gli autisti provenienti dall’ hinterland, con circa 170mila auto giornaliere in transito verso Cagliari che congestionano il centro. Creano così il trauma della mancanza di spazio. «La soluzione non è solamente tracciare delle strisce blu – conclude Annunziata – con un servizio di trasporto pubblico adeguato si potrebbe “scaricare” il peso dalle strade.

Un’ alternativa ad oggi non esiste ancora, e non è certo rappresentata dalle biciclette». Italo Meloni, professore del dipartimento di Ingegneria del territorio, sostiene quanto segue.

Parcheggi

“Fino ad oggi le amministrazioni comunali hanno peccato di estemporaneità, con interventi non combinati tra loro. Dunque è normale che vengano percepiti dai cittadini come dannosi. Ad ogni parcheggio blu l’ automobilista si chiede se l’ amministratore non intenda “fare cassa”.

Il protagonista

Francesco Annunziata è nato a Milano il 6/11/1941, residente in Cagliari in via Ancona n°16. Laureato, il 24/09/1969, in Ingegneria Civile-Trasporti, presso la Facoltà di Ingegneria –  Università degli Studi di Cagliari. Professore di tecnica ed economia dei trasporti presso la stessa.

Rassegna Significante

About Stefano Conti

Stefano Conti
22 anni. Vive a Gonnosfanadiga. Studente di beni culturali presso l' università di Cagliari. Diplomato al liceo linguistico E. Piga di Villacidro nel 2017. Inizia li studi universitari nel 2017. Ama ascoltare musica, guardare serie tv, leggere, scrivere (ha pubblicato 7 delle sue poesie nella raccolta "Le tue parole 6" della casa editrice Pagine).

Controlla anche

Confartigianato Sardegna sulla chiusura anticipata locali

Chiusura alle 18 di bar, ristoranti e locali: il timore delle 5mila imprese artigiane collegate …