Unica Radio App
Naughty Bear: il videogioco dell’ orso

Naughty Bear: il videogioco dell’ orso

Naughty Bear: il videogioco dell’ orso

 
Play/Pause Episode
00:00 / 3:25
Rewind 30 Seconds
1X

Naughty Bear è un videogioco sviluppato da Artificial Mind and Movement e pubblicato da 505 Games per PlayStation3 e Xbox360.

Naughty Bear è un videogioco sviluppato da Artificial Mind and Movement e pubblicato da 505 Games per PlayStation 3 e Xbox 360.

Il gioco è stato messo in commercio in Europa il 25 giugno 2010 e in America il 29 giugno 2010 sotto forma di vari episodi[1]. Nel 2012 hanno to il sequel Naughty Bear: Panic in Paradise.

Informazioni sul gioco

Naughty Bear è un gioco d’ azione in cui si impersona un orso solitario e cattivo in cerca di vendetta. Per eliminare gli altri orsi, si dispone inoltre di tantissimi modi fra cui: terrorizzarli tanto da spingerli al suicidio, oppure intrappolarli senza concedere loro una via di fuga.

Sviluppo

Naughty bear

Il team di sviluppo ha dichiarato che la gran parte dell’ ispirazione per Naughty Bear l’ hanno presa dai cartoni animati del sabato mattina. L’idea era di fondere nel gioco quell’innocenza con umorismo nero e grottesca violenza. Il gioco ha un gameplay familiare a giochi come ManhuntGrand Theft AutoProject Gotham Racing, e Trials HD.

Cosa si dice del gioco?

Naughty Bear è un titolo di quelli che riconosci subito. E’ la riproposizione di un clichè che, come un morbo,che afflige l’ industria, consegnandoci di tanto in tanto prodotti malfatti e poco creativi. Basta prendere un setting fiabesco, incantato, sognante. Avranno pensato intere schiere di sviluppatori e sostituire tutta la dolcezza con una violenza brutale e cinica. Ovviamente, agli Artificial Mind & Movement come ai Playlogic (che qualche mese fa ci hanno stancato con il mediocre Fairytale Fights), alcuni risponderebbero che: no, non basta affatto. Secondo alcuni un videogioco non può strutturarsi solo su una premessa così standardizzata, canonica, prevedibile. Altrimenti rischia di venir su poco profondo, trito, grigio e monotono.

Secondo gli stessi si contano sulle dita di una mano i prodotti appartenenti al filone del “cinismo fiabesco” pienamente riusciti (ci viene da citare il recente Fat Princess). Com’era il gioco si poteva sospettare già dai trailer di presentazione. Naughty Bear ha un’ ironia malsana e macabra, che come sempre, riesce a stimolare qualche sincera risata, ma il divertimento non va oltre la presentazione filmata, e si disgrega -pad alla mano- sugli ostacoli tecnici e concettuali di un prodotto fallimentare. Queste le opinioni dei più.

https://www.unicaradio.it/wp/wp-admin/edit.php

Rassegna Significante

About Stefano Conti

Stefano Conti
22 anni. Vive a Gonnosfanadiga. Studente di beni culturali presso l' università di Cagliari. Diplomato al liceo linguistico E. Piga di Villacidro nel 2017. Inizia li studi universitari nel 2017. Ama ascoltare musica, guardare serie tv, leggere, scrivere (ha pubblicato 7 delle sue poesie nella raccolta "Le tue parole 6" della casa editrice Pagine).

Controlla anche

PlayStation 5

Ecco la Playstation 5 di Sony in versione anche senza lettore ottico

Il giorno è arrivato. Diretta streaming per presentare la nuova consolle di gioco Playstation 5 …