Home / Articoli / Altro / Quartu: lavorare nell’accoglienza e nel volontariato

Quartu: lavorare nell’accoglienza e nel volontariato

Un percorso formativo specialistico pensato per chi lavora o vuole iniziare a collaborare nel settore del volontariato e dell’immigrazione come operatore legale a Quartu.

Sono aperte le iscrizioni per il percorso formativo “Operatore legale nel settore dell’immigrazione” organizzato dalle Acli Provinciali. Le lezioni si terranno il mercoledì pomeriggio dalle 16 alle 18 nella sede di Quartu Sant’Elena in via Diaz, 106.

Durante le 12 ore di percorso si approfondiranno in particolare i temi della condizione giuridica dello straniero, del sistema di accoglienza italiano, della normativa sull’apolidia e sull’acquisto della cittadinanza italiana, della disciplina sul Ritorno Volontario Assistito e della normativa in materia di protezione internazionale. Inoltre saranno dedicate due ore a come entrare in contatto con persone in situazione di disagio emotivo.

L’operatore legale sostiene i richiedenti asilo e i rifugiati nei percorsi di protezione ed integrazione, sostenendoli durante tutto l’iter della domanda di protezione internazionale e nella fruizione dei diritti connessi allo status riconosciuto. Per essere un buon operatore legale non è necessario essere avvocati né avere la laurea in Giurisprudenza. È indispensabile, invece, una buona conoscenza della normativa e una buona capacità relazionale (in considerazione del fatto che la maggior parte degli immigrati che si trovano nei centri è in una condizione psicologica delicata).

La data di inizio delle lezioni sarà stabilita una volta completata la classe e comunicata agli iscritti. Per maggiori informazioni e per le iscrizioni è possibile contattare la segreteria al numero 07043039 o alla mail

Listen Unica Radio on Spotify

About Giulia Olla

Giulia Olla
Nata a Cagliari nel 1995, studentessa di Lingue e Culture per la Mediazione Linguistica presso L'Università di Cagliari

Controlla anche

Concorso di idee per il nuovo nome e il logo della Manifattura

Nuovo nome e logo per la Manifattura: 7.200 euro in palio per il concorso Sardegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.