Home / Articoli / Interviste / Intervista a Giampaolo Cossu – Il soldo e lo zecchino
Unica Radio App

Intervista a Giampaolo Cossu – Il soldo e lo zecchino

Al MayMask la mostra “Il soldo e lo zecchino, la verità di un burattino” realizzata dall’artista Giampaolo Cossu.

Giampaolo Cossu, artista e artigiano nostrano, ha allestito nello spazio del MayMask la sua mostra personale tutta dedicata alla storia di Pinocchio. Attraverso le sue opere scultoree e pittoriche ripercorre le vicende del piccolo eroe di fama mondiale senza filtri. Le sculture parlano al pubblico e ricreano il paradosso del bimbo di legno. La storia viene ripercorsa tramite il fermo immagine di alcuni dei momenti più cruciali della storia, osservabili nell’espressione e gestualità del protagonista.

La mostra, inoltre, è la prima sotto l’ala dell’associazione neonata, “Seconda stella a destra”. Giampaolo Cossu, il presidente, da il via alla produzione del collettivo artistico che si da come obiettivo di promuovere idee e realizzare manufatti o opere definibili “pezzi unici”. Una particolare attenzione viene dedicata al riciclo e ai materiali considerati poveri allo scopo di diffondere la cultura del recupero.

La mostra sarà visitabile dal 6 sino al 18 aprile, mattina e sera, negli spazi del MayMask, nel quartiere di Villanova,in pieno centro, a Cagliari.

Intervista a Giampaolo Cossu – Il soldo e lo zecchino

 
 
00:00 / 8:25
 
1X
Listen Unica Radio on Spotify

About Sara Sainas

Sara Sainas
Dopo il diploma artistico in accademia ho conseguito la laurea in scienze della comunicazione. Da qualche anno faccio l'intervistatrice seriale per conto di UnicaRadio. ah! e sono ancora una disegnatrice a sentimento.

Controlla anche

Mostra fotografica al Palazzo Regio

“Custodire la memoria. L’immagine della sardegna nella fotografia di guido costa” è il nome della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.