Home / Articoli / Arte e mostre / Animas. Ciò che resta, inaugurazione il 27 aprile
Unica Radio App

Animas. Ciò che resta, inaugurazione il 27 aprile

Verrà inaugurata sabato 27, al Centro Culturale Giovanni Lillu di Barumini, la mostra Animas. Ciò che resta.

La Fondazione Barumini Sistema Cultura inaugura Animas. Ciò che resta, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Barumini, nelle sale espositive del Centro Culturale “Giovanni Lilliu”, sabato 27 aprile alle ore 18.30. Si tratta della seconda mostra di arte contemporanea prevista dalla programmazione annuale.

Il progetto, curato da Anna Rita Punzo, intende dar forma a un percorso espositivo, immersivo ed esperienziale, tra i luminescenti labirinti iconografici tracciati dalle opere dall’artista Filippo Franco Boe.

L’autore traduce nelle sue opere la riflessione di Susan Sontag “ogni fotografia è un memento mori. Fare una fotografia significa partecipare della mortalità, della vulnerabilità e della mutabilità di un’altra persona o di un’altra cosa. Ed è proprio isolando un determinato momento e congelandolo che tutte le fotografie attestano l’inesorabile azione dissolvente del tempo”.

Da qui nasce il progetto “Animas. Ciò che resta“. Sono pitture capaci di convertire l’immagine fotografica in impalpabili creature di luce che sottraggono i soggetti ritratti alla caducità della morte e all’oblio del tempo. L’artista attinge dalla propria iconografia volti, sguardi e pose di cari estinti, icone pop e personaggi che hanno segnato il proprio excursus vitae, per dar forma a un viaggio identitario personale e al contempo corale, comunitario.

L’esposizione resterà aperta sino al 9 giugno 2019.

Listen Unica Radio on Spotify

About Federico Montaldo

Federico Montaldo
Studente di Lingue e Comunicazione, appassionato di cinema, musica e fotografia.

Controlla anche

Le bellezze di Barumini al Museum & Heritage Show

Le bellezze di Barumini in vetrina alla fiera Museum & Heritage Show di Londra Barumini, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.