Home / Articoli / Teatro / Maria Callas di Terrence McNally al via la master class
Unica Radio App

Maria Callas di Terrence McNally al via la master class

Arriva in teatro l’opera dedicata a Maria Callas – Master Classè un omaggio verso un’artista indimenticabile, dotata di straordinario talento e grande sensibilità

Ritratto d’artista in “Maria Callas – Master Class” di Terrence McNally con Mascia Musy in cartellone (dopo il debutto IERI – giovedì 7 febbraio alle 21 al Teatro Civico di Alghero),  STASERA (venerdì 8 febbraio) alle 21 al Teatro / Centro Culturale di DorgaliDOMANI (sabato 9 febbraio) alle 21 al Teatro San Bartolomeo di Meana Sardo e infine domenica 10 febbraio alle 18 all’AMA / Auditorium Multidisciplinare di Arzachena (in collaborazione con DeaMater) per la Stagione 2018-2019 de La Grande Prosa organizzata dal CeDAC nell’ambito del Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo in Sardegna.

Calendario

giovedì 7 febbraio ore 21 – Teatro Civico – Alghero
venerdì 8 febbraio – ore 21 – Centro Culturale – Dorgali
sabato 9 febbraio – ore 21 – Teatro San Bartolomeo – Meana Sardo
domenica 10 febbraio – ore 18 – AMA – Arzachena – (in collaborazione con DeaMater)

La pièce – nella fortunata traduzione di Rossella Falk (che vinse il Premio Eleonora Duse per la sua interpretazione della “Divina”) – racconta la vita e la carriera del grande soprano greco, dai difficili esordi ai trionfi al Teatro della Scala, fino al ritiro dalle scene, intrecciando i successi e i drammi privati, attraverso lunghi flashback che si alternano, in una sorta di “montaggio incrociato” fra passato e presente, alle lezioni alla Juilliard School Music di New York nei primi Anni Settanta.

Sotto i riflettori – accanto a Mascia Musy, attrice raffinata e versatile che presta il volto alla cantante, icona dell’opera lirica nel mondo – i soprani Sarah Biacchi e Chiara Maione e il tenore Andrea Pecci con Diego Moccia al pianoforte per la regia di Stefania Bonfadelli (produzione Società per Attori in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Fondazione Musica per Roma).

“Maria Callas – Master Class” è un omaggio – o forse meglio un atto d’amore – verso un’artista indimenticabile, dotata di straordinario talento e grande sensibilità, capace di spaziare dalle vertiginose arie del belcanto ai ruoli drammatici: lo spettacolo restituisce l’immagine di una donna coraggiosa e determinata, appassionata e fragile, docente severa, a tratti “crudele”, con la sua attenzione minuziosa ai dettagli alla ricerca della verità.

Una creatura affascinante e complessa – capace di incantare ancora con le sue leggendarie interpretazioni – insegnante generosa nel dispensare suggerimenti ma spietata nel sottolineare le imprecisioni, perduta a tratti nel mare dei suoi ricordi, dolci e amari, da cui emergono gli uomini della sua vita, nel contrasto tra l’affetto e la dedizione del primo marito e la brutalità e i tradimenti dell’armatore greco di cui si era invaghita, e i momenti cruciali e significativi di un’esistenza consacrata – e dominata dalla musica.

Mascia Musy – attrice di teatro, diretta da registi come Eimuntas Nekrosius in “Ivanov” e nell’emozionante “Anna Karenina” (per cui ha vinto il Premio Gassman, gli Olimpici del Teatro e Il Premio Ubu), Giuseppe Patroni Griffi, Luigi Squarzina, Giancarlo Cobelli e Antonio Calenda, Gigi Dall’Aglio e Emanuela Giordano, ma anche volto noto del piccolo schermo,  da “Una donna per amico” di Rossella Izzo e “Ombre” di Cinzia TH Torrini, a “Assassine”,  nonché conduttrice radiofonica -.dopo l’ “Orestea” di Luca De Fusco e la Blanche di “Un tram che si chiama desiderio” per la regia del cileno Cristiàn Plana – interpreta una Maria Callas ormai alla fine della carriera, profondamente amareggiata ma consapevole della propria arte – e in fondo del proprio destino.

Listen Unica Radio on Spotify

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.