Home / Articoli / Interviste / Torna Eco Bazar: passione riciclo e sostenibilità.

Torna Eco Bazar: passione riciclo e sostenibilità.

Si è conclusa ieri, a Cagliari, la manifestazione Eco Bazar,che come ogni anno, focalizza l’attenzione sui temi della sostenibilità e del riciclo attraverso tanti laboratori, rassegne teatrali ed eventi atti a sensibilizzare tanto un pubblico adulto quanto i più giovani.

Unica Radio ha intervistato Simona Savastano, membro di Made in Trash che, con la collaborazione del Teatro del Sottosuolo, ha contribuito a dare vita all’VIII edizione di Eco Bazar: una manifestazione dedicata al riciclo e alla sostenibilità organizzata, a Cagliari dal 14 al 16 Dicembre, presso l’ex Liceo Artistico di piazza Dettori.

Tantissimi sono stati gli eventi programmati, sia di carattere ludico che didattico. Molta attenzione, in questo senso, è stata rivolta ai bambini, ma non sono mancati gli appuntamenti per i più grandi.

L’evento “Partorirai con dolore” offre uno spunto interessante sul tema della funzione del dolore nel parto e attraverso un dibattito sui metodi naturali per poterlo affrontare sdogana un argomento sempre molto chiacchierato.

L’ingresso libero consente di avvicinarsi a un mondo fatto di esposizioni delle creazioni proprie del mercatino di Eco Bazar, tutte in materiale riciclato. Vige infatti la regola del riciclo non solo dei materiali ma anche e soprattutto delle antiche tecniche di lavorazione ormai cadute in disuso.

Tanti laboratori per aspiranti scienziati come quello “Faccia d’insetto” che consente ai bambini di mettere insieme la passione per la scienza e la creatività: dall’osservazione degli insetti hanno infatti avuto modo di creare delle maschere, usando sempre materiali riciclati; o il “Laboratorio degli esperimenti” attraverso cui i più giovani hanno avuto modo di ricreare fenomeni naturali, sempre con l’ausilio di prodotti sostenibili.

Non sono mancati i momenti di riflessione e dibattito sull’importanza della salvaguardia del pianeta e delle sue risorse, attraverso la proiezione del documentario “Il miracolo dell’acqua” di Masaru Emoto.

Excursus vari ed eventuali sul potere delle arti circensi nello sviluppo psicomotorio e creativo; l’imperdibile rassegna teatrale il cui filo rosso è sempre quello del recupero; intrecci musicali che hanno consentito di realizzare una manifestazione ormai radicata sul territorio, aperta a tutti e con una rassegna importante sia dal punto di vista delle tematiche affrontate sia per l’impegno profuso dalle associazioni che vi hanno preso parte, contribuendo a darne vita.

Torna Eco Bazar: passione riciclo e sostenibilità.

 
 
00:00 / 9:51
 
1X
Listen Unica Radio on Spotify

About Giulia Sanna

Giulia Sanna
Nasce a Cagliari nell'ottobre del 1990. Consegue la maturità scientifica e si laurea in giurisprudenza. Da giurista pentita decide di cambiare le sue sorti e tenta di avvicinarsi al mondo della comunicazione, che da sempre la affascina e la appassiona. Le esperienze all'estero, a Parigi prima e a Londra poi, la aiutano a capire che la vita è veramente troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non dà stimoli e anzi demolisce la nostra curiosità e il nostro amore per la stessa. Un breve workshop di giornalismo a Roma, indetto da The Post Internazionale con la partecipazione di Limes, suggella per sempre questa sua convinzione e la condanna al precariato eterno. Amante della satira oltre ogni misura e della comicità dissacrante. Viaggia, legge, scrive, corre, mangia e ride. Mai contemporaneamente. Crede nel potere della musica terapeutica.

Controlla anche

Intervista a Françoise Kankinki: “il genocidio uccide due volte. La seconda con il silenzio”

Françoise Kankinki  ̶  presidente dell’associazione “Bene Rwanda Onlus”  ̶  ospite della Fondazione Siotto per testimoniare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.