Home / Articoli / Musica / Lo Schiavo apre la stagione del Lirico di Cagliari

Lo Schiavo apre la stagione del Lirico di Cagliari

Prende il via la stagione lirica di Cagliari per una stagione ricca di appuntamenti: 24 eventi in cartellone.

Otto opere più un balletto, undici concerti sinfonici e quattro cameristici. Sono i numeri della nuova stagione del Teatro Lirico di Cagliari presentata dal sovrintendente Claudio Orazi e dal direttore artistico Mauro Meli, presente il presidente della Fondazione Giuseppe Andreozzi. Su il sipario dall’11 gennaio per la sinfonica e dal 22 febbraio per la lirica.

“Un’edizione, quella del 2019, che parte con il 22% di incremento dei fondi Fus del Mibac – ha sottolineato Orazi – sei nuove produzioni nazionali e internazionali, un turno in più di abbonamento, il turno ‘L’ il giovedì alle 19, e oltre 8.500 abbonati, numero destinato a crescere. E a questo si aggiunge un bilancio preconsuntivo del 2018 che presenta un utile significativo”.

Titoli di grande tradizione per la lirica, ma anche di sporadica esecuzione e inediti. Riflettori accesi in apertura per la prima nazionale di un’opera rarissima, “Lo Schiavo“, del brasiliano Antonio Carlos Gomez, tra i più grandi compositori del Sud America sul tema dell’abolizione della schiavitù. E il Lirico volerà in Brasile per il progetto di internazionalizzazione che per il 2019 punta su quest’opera – coprodotta con i brasiliani del teatro São Pedro di San Paolo e del festival Amazonas de Opera di Manaus (Brasile) – che segna il debutto in Sardegna di Luiz Fernando Malheiro, regia di Davide Garattini.

“Un programma avvincente – ha sottolineato Meli illustrando il cartellone – Dopo Lo Schiavo si prosegue con Tosca, tra i più amati melodrammi. C’è poi un curioso dittico musicale che contiene due capolavori: La cambiale di matrimonio di Rossini e Il campanello di Donizetti. Quest’ultimo andrà in tour in estate tra i luoghi d’arte, attrattori turistici della Sardegna”. A giugno è volta del Don Giovanni di Mozart, ripresa dell’imponente e storico allestimento di Giorgio Strehler. Quindi ancora Attila di Verdi, tra i primi melodrammi risorgimentali che ritorna a Cagliari dopo 143 anni, il capolavoro del Macbeth e Hänsel und Gretel del compositore del tardo-romanticismo tedesco Engelbert Humperdinck. Infine, atmosfere esotiche e da fiaba e accenti romantici per Le Corsaire, balletto tra i più amati e ispirato al libretto di Lord Byron.

Listen Unica Radio on Spotify

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Robinia

Casteddu in birde Robinia, pranta leguminosa

Sa Robinia pseudoacacia est un’àrbore masaprestu comunu a Casteddu, ma non tantu cantu sas dodas …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.