Home / Articoli / Incontri e workshop / Cagliari: Seminario Salute Mentale 40 anni dopo
Listen Unica Radio on Spotify

Cagliari: Seminario Salute Mentale 40 anni dopo

L’Asarp organizza un seminario  a Cagliari dal titolo Salute Mentale 40 anni dopo, per un confronto sui percorsi di cura nel rispetto dei diritti  umani

Il 10 dicembre dalle 9.00 alle 18.00, nell’Aula Magna del Tribunale di Cagliari, si terrà il Seminario Nazionale “Salute Mentale 40 anni dopo”. Con questo evento, l’Asarp, vuole avviare un confronto tra soggetti istituzionali e società civile, sullo stato dei servizi di salute mentale in Italia e in Sardegna, sui bisogni che il territorio esprime, sui percorsi di cura nel rispetto dei diritti umani. 

Obiettivo del Seminario è analizzare, partendo dalle norme che sanciscono il pieno diritto alla prevenzione, cura e riabilitazione, nel campo della salute mentale e delle dipendenze, problemi e criticità. Verificare lo stato dei servizi, le criticità che presentano, le soluzioni da proporre per il superamento delle criticità che stanno determinando grave disagio agli utenti dei servizi e ai loro familiari. Il seminario affronterà infatti il tema delle misure alternative alla carcerazione e dei luoghi in cui le misure di sicurezza possono e devono essere applicate. Altro problema riguarda la questione della assistenza sanitaria e della salute mentale in carcere che l’Azienda Tutela Salute della Sardegna dovrebbe garantire e che, allo stato attuale, è assolutamente carente per quanto riguarda la salute mentale e le dipendenze.

Uno degli altri punti di grande criticità (che va analizzato e per il quale occorre indicare percorsi e soluzioni), è l’offerta di servizi di residenzialità. Luoghi che per l’anno 2018 hanno impegnato (per la salute mentale e dipendenze) circa 20 milioni di euro delle risorse regionali e sui quali occorre accendere un faro sia sulla loro rispondenza alle norme di accreditamento, sia sui percorsi riabilitativi e sugli esiti raggiunti. Per la presidente Trincas altro punto importante è il sostegno all’abitare assistito che non può essere delegato agli amministratori di sostegno con l’apertura di “appartamenti condivisi” che non hanno alcun riscontro nella organizzazione dei servizi e degli interventi che il sistema pubblico di salute mentale deve garantire.

About Valentina Meloni

Valentina Meloni
Ciao sono Valentina Meloni, ho 24 anni. Sono iscritta al corso di Laurea di Scienze della Comunicazione.

Controlla anche

Gara di solidarietà: Babbi Natale in Corsa

Si terrà a Cagliari una gara di solidarietà dal titolo Babbi Natale in Corsa, per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.