Home / Articoli / Cinema / Ado Hasanović e il suo Festival Mediterraneo del Cortometraggio
Listen Unica Radio on Spotify

Ado Hasanović e il suo Festival Mediterraneo del Cortometraggio

Ado Hasanović racconta il festival “Passaggi d’autore: intrecci mediterranei” dal 4 al 9 dicembre a Sant’Antioco.

Torna l’appuntamento ormai annuale con il festival dedicato al cortometraggio. Ne abbiamo discusso con Ado Hasanović, direttore artistico della XIV edizione di “Passaggi d’autore: intrecci mediterranei”, organizzato dal circolo del cinema “Immagini” che verrà ospitato, ancora una volta, a Sant’Antioco.

 Il Festival è diventato un punto di riferimento importante per i registi emergenti; un vero e proprio appuntamento per gli amanti del cinema, dove si racconta il Mediterraneo: ormai crocevia di accadimenti, fatto di miti, leggende e storie che ancora oggi si ripetono tra le sue sponde. Più che un’occasione di competere è un’opportunità, per i registi, di crescita personale e umana, di incontro e confronto con altri colleghi e con il loro modo di fare i cortometraggi, nonché luogo fertile per collaborazioni future.

«I registi emergenti più importanti dei rispettivi paesi mediterranei si ritroveranno tutti qui» sottolinea Hasanović ai nostri microfoni, che non vede davvero l’ora che il festival inizi. Lui stesso, regista bosniaco, ammette l’importanza di momenti come questi, forieri di nuovi ed entusiasmanti progetti. Con nove sezioni, a differenza degli anni precedenti, il festival propone novità interessanti rispetto al passato.

Tantissimi i corti in gara, che verranno trasmessi in lingua originale con i sottotitoli in italiano e in inglese e altrettanti eventi collaterali contribuiranno ad arricchire una scaletta davvero fitta. Workshop dedicati ai giovani interessati ad accrescere le loro competenze in fatto di cinema e di critica, concerti e momenti di convivialità si svilupperanno lungo tutta la settimana di festival dove Sant’Antioco farà da cornice quale locus amoenus più indicato per esprimere la magia del bacino del Mediterraneo, prendendo le distanze da un turismo esclusivamente balneare e puntando, stavolta, sulla cultura.

Un intreccio appassionante di cinema e musica imperdibile e rivolto a tutti!

Ado Hasanović e il suo Festival Mediterraneo del Cortometraggio

 
 
00:00 / 11.27
 
1X

About Giulia Sanna

Giulia Sanna
Nasce a Cagliari nell'ottobre del 1990. Consegue la maturità scientifica e si laurea in giurisprudenza. Da giurista pentita decide di cambiare le sue sorti e tenta di avvicinarsi al mondo della comunicazione, che da sempre la affascina e la appassiona. Le esperienze all'estero, a Parigi prima e a Londra poi, la aiutano a capire che la vita è veramente troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non dà stimoli e anzi demolisce la nostra curiosità e il nostro amore per la stessa. Un breve workshop di giornalismo a Roma, indetto da The Post Internazionale con la partecipazione di Limes, suggella per sempre questa sua convinzione e la condanna al precariato eterno. Amante della satira oltre ogni misura e della comicità dissacrante. Viaggia, legge, scrive, corre, mangia e ride. Mai contemporaneamente. Crede nel potere della musica terapeutica.

Controlla anche

Francesco Pigliaru parla in europa di politica di coesione

Intervista dalla redazione PlayYOUrope, delle radio universitarie italiane, con il presidente della Regione Sardegna Pigliaru …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.