Home / Articoli / Interviste / Alessandra Seggi e Francesca Romana Motzo parlano di Spaziomusica
Listen Unica Radio on Spotify

Alessandra Seggi e Francesca Romana Motzo parlano di Spaziomusica

Venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre al Conservatorio G.P. Da Palestrina di Cagliari l’Associazione Spaziomusica Didattica organizza due giornate di laboratori, performance e una tavola rotonda. Ne parliamo su Unica Radio

Ultimi appuntamenti di fine anno per il Festival Spaziomusica, la rassegna dedicata alla musica di ricerca e di improvvisazione, acustica ed elettronica, quest’anno giunta alla sua trentasettesima edizione. Venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre negli spazi del Conservatorio G.P. Da Palestrina di Cagliari il festival rinnova la collaborazione con l’Associazione Spaziomusica Didattica, per una due giorni all’insegna di laboratori, performance e una tavola rotonda.

Ripensare i saperi musicali è il tema che caratterizzerà le due giornate, con l’obiettivo di diventare un’esperienza e un’occasione per riflettere sui temi dell’apprendimento significativo, con particolare riferimento alla didattica della musica contemporanea. Due momenti dedicati al confronto e alla condivisione, il primo attraverso dei laboratori esperienziali, che culmineranno con un esito performativo, e il secondo durante la Tavola Rotonda dove gli autori dialogheranno sulle loro pratiche, con uno sguardo a ciò che emergerà dal percorso operativo del giorno precedente. Uno spazio specifico sarà dedicato all’esperienza musicale che si sta svolgendo nella Facoltà di Scienze della Formazione Primaria, nell’ottica di realizzare momenti di sinergia e interscambio fra la Scuola di Didattica del Conservatorio e l’Università degli Studi di Cagliari.

Venerdì 30 novembre la giornata sarà caratterizzata da tre laboratori (inizio ore 9) in cui azioni sonore e corporee si alterneranno e uniranno in esperienze di improvvisazione libera e guidata. Il corpo e il corpo sonoro saranno posti al centro come reali strumenti di espressività individuale e collettiva. A guidare gli incontri ci saranno i docenti Donatella CabrasValentina Chiola e Sandro Mungianu.Dalle 17 spazio al percussionista indiano, virtuoso del tabla, Abhirup Roy, al centro della prima esibizione della giornata, cui seguirà “Rewrite, performance per suoni e movimenti”un’ora dopo(ore 18).

Sabato 1 dicembre le attività della manifestazione confluiranno in una importante Tavola Rotonda, che vedrà i relatori riflettere sul valore della ricerca nella didattica musicale, intesa come strumento capace di attivare un reale ripensamento della proposta formativa. Insegnanti e studenti saranno, insieme, i reali protagonisti del fare e pensare la musica. Ai docenti sopracitati si uniranno, inoltre, Luigi Vichi Paolo Dal Molin. Moderatrice sarà, per l’occasione, la professoressa Alessandra Seggi, mentre il compito di coordinare le attività sarà affidato alla musicoterapeuta Francesca Romana Motzo.

GUARDA L’INTERVISTA

About Simone Cavagnino

Simone Cavagnino
Giornalista, autore, conduttore televisivo e radiofonico. Dopo la maturità scientifica, compie studi giuridici e si occupa di giornalismo musicale. Ha collaborato con l'emittente televisiva Infochannel Tv Sardinia, con i magazine JAZZIT e LOLLOVE MAG. Ha curato il documentario "La memoria del suono" dedicato alla figura dell'artista sardo Pinuccio Sciola. Dal 2014 è direttore responsabile di Unica Radio e contestualmente svolge attività di ufficio stampa per artisti, festival, rassegne e singoli eventi. E' del giugno 2018 il suo primo libro dal titolo "Sardegna, Jazz e dintorni" edito da Aipsa Edizioni, scritto in collaborazione con il giornalista Claudio Loi. Info: simone.cavagnino@unicaradio.it

Controlla anche

Un Capodanno all’insegna del rock con la migliore band sarda

Quattro club cagliaritani si riuniscono al Fabrik di Cagliari, per organizzare un Capodanno 2019 all’insegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.