Home / Articoli / Altro / Coldiretti Sardegna: i prodotti sardi conquistano Roma
Listen Unica Radio on Spotify

Coldiretti Sardegna: i prodotti sardi conquistano Roma

Al Villaggio Coldiretti del Circo Massimo assalto agli stand sardi. Grande successo per la Sardegna

Un’onda infinita di persone ha invaso la tre giorni del Villaggio Coldiretti di Roma svoltasi nel fine settimana nel Circo Massimo. Un successo senza precedenti che ha visto protagonista il mondo agricolo italiano visitato da oltre 1milione di persone.

La Sardegna ha dato il suo prezioso contributo. Era rappresentato con le sue eccellenze nel mercato di campagna amica da nove aziende rappresentative di tutto il territorio regionale.

Prodotti ricercati ed andati a ruba tanto da lasciare i gazebo vuoti prima della chiusura della kermesse. Le seadas di casizzolu dell’azienda agricola Santa Ittoria di Santu Lussurgiu sono terminate insieme al pane carasau dell’azienda Sa Moddixia di Genuri dal primo pomeriggio di domenica.

Non sono arrivati a fine serata neppure la pompia di Siniscola dell’azienda Tholoi e i salumi di pecora della cooperativa La Genuina di Ploaghe insieme all’agnello Igp di Sardegna, il maialetto e i salumi di caprino, bovino e suino (quest’ultimi ovviamente termizzati cosi come il maialetto). Molto ricercati anche lo zafferano di San Gavino di Giorgio Concu, il pecorino di Osilo dell’azienda Truvunittu, il Fiore sardo Dop dell’azienda agricola Podda di Orgosolo, il miele e le marmellate dell’azienda agricola Areste di Tula e i prodotti dell’agricosmesi dell’azienda agricola Krokka di Nuoro (creme e shampoo ed estratti a base di lumaca) e dell’azienda di Andrea Deidda Villanova Truschedu (olio e saponette di lentisco).

I prodotti sardi erano presenti insieme a quelli di tutte le altre regioni di italiane nel mercato di Campagna Amica più grande della storia.

Una rappresentanza della Sardegna era presente anche tra i prodotti della Filiera Agricola Italiana (Fdai) con il pomodoro Io sono sardo e in quello Biraghi con il Pecorino Etico solidale, che tanto consenso sta ottenendo in tutta Italia.

“E’ stata una kermesse straordinaria per organizzazione, varietà di proposte (agroalimentare, didattica, animali e tanto altro) e per l’afflusso incredibile di persone – commenta il presidente di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu -.  Neppure la pioggia di sabato ha fermato questa imponente iniziativa. Domenica l’affluenza è stata oltre ogni più rosea aspettativa. Per i nostri prodotti, ma per tutta la Sardegna ed il made in Italy, è stata una vetrina promozionale notevole”.

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Premio Fèminas per le donne che contribuiscono a fare grande la Sardegna

Féminas è il premio delle donne per le donne, un momento ed uno spazio in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.