Home / Articoli / Arte e mostre / Al Teatro Massimo l’installazione artstica Les thermes
FestivalScienza Cagliari

Al Teatro Massimo l’installazione artstica Les thermes

L’installazione Les thermes è un bagno di moralità, una spa dedicata alla filosofia stoica.

Questo grande piscina di legno contiene 23.000 palline di plastica, su cui sono incisi frammenti di opere stoiche. In questo hammam del pensiero il pubblico può immergerrso e lasciarsi lentamente impregnare dagli aforismi. Può diventare un luogo adatto a conferenze, letture o dibattiti. Verranno dispensati interventi sotto forma di miniature filosofiche.
Les thermes fa parte di un insieme di installazioni chiamate France Distraction. L’idea originale è di L’amicale de production, che raggruppa cinque artisti – tra Lille e Bruxelles – uniti nel tentativo di trovare modalità sempre nuove di rappresentazione.

“Les thermes”, un’installazione francese giunta l’altro a Cagliari, al Teatro Massimo (sala M3), è una grande vasca di legno riempita con palline di plastica nera. Su ogni pallina è impressa una frase: una massima, un aforisma, un frammento della filosofia stoica. Fino a giovedì (dalle 11 alle 19), è possibile immergersi e accogliere l’invito a pensare. Le palline sono 23 mila e la piscina è molto ampia. È uno spazio reale in cui è possibile guardarsi negli occhi, ridere, riflettere, toccarsi, scherzare, nascondersi, stare in silenzio, ascoltare. Dentro la vasca, che richiama le piscine con le palline colorate delle scuole d’infanzia (ed entrarci con ingenua curiosità infantile è forse l’atteggiamento migliore), si sta con la mente e con il corpo, finalmente interi. Si prende una pallina, si legge la frase, per esempio: «Ama unicamente ciò che accade», e, com’è naturale per gli esseri umani, si attribuisce un significato alle parole. Se accanto c’è una persona si chiede che ne pensa. Ecco, il dialogo nasce dal desiderio di sapere cosa immagina l’altro.

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Controlla anche

Colimus, corso per operatori liturgici-musicali

Aperte le iscrizioni alla quarta edizione del Colimus, indirizzato a organisti cantori che operano nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.