Home / Articoli / Incontri e workshop / Guspini: dal 15 al 30 settembre NoceFresca presenta Memory Remix

Guspini: dal 15 al 30 settembre NoceFresca presenta Memory Remix

Arte, design e storytelling: le sperimentazioni di tre artiste animeranno “CASA TERRA”, un’antica dimora campidanese nel centro storico di Guspini.

Dal 15 al 30 settembre nella cittadina di Guspini arriva MEMORY REMIX: un’incursione nella cultura e nella memoria del territorio in compagnia di artiste, designer e creative digitali invitate a osservare, trasformare e rielaborare ciò che vivono. Ospiti di CASA TERRA, un’antica dimora campidanese situata nel centro storico di Guspini e aperta al pubblico grazie alla sensibilità artistica dei proprietari Daniele e Fausto Pani, le tre artiste entreranno in dialogo con la comunità locale attivando esperienze di scambio e condivisione.

Processed with VSCO with preset

Memory Remix, aderisce al progetto Mammamiaaa (www.mammamiaaa.it), coprodotto da Matera 2019 e Casa Netural: grazie a questa partecipazione, il racconto di una ricetta familiare – oltre a essere visibile integralmente sui canali social di NoceFresca – circolerà nei canali ufficiali Mammamiaaa, entrerà a far parte di un archivio web internazionale e contribuirà alla realizzazione di una grandissima installazione allestita in occasione di Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

L’evento costituisce un primo test pilota del progetto imprenditoriale NOCEFRESCA: startup di prossima costituzione che sta lavorando allo sviluppo di un programma di residenze artistiche sull’isola stabile e attivo tutto l’anno.

NOCEFRESCA si pone l’obiettivo di posizionare la Sardegna nel circuito della mobilità artistica internazionale, ridando vita a dimore private e immobili pubblici inutilizzati nei comuni rurali sardi individuati dall’impresa come interessanti per le loro potenzialità evocative.

MEMORY REMIX partecipa alle Giornate del Patrimonio che anche a Guspini si terranno nei giorni 21 e 22

Nel corso della due giorni organizzata dal Ministero dei Beni Culturali sono previsti alcuni appuntamenti e in particolare il 22 settembre Natural Food Creative Experience – laboratorio di creazione culinaria, food styling e fotografia con Enza di Lecce a Casa Terra (evento per 8 partecipanti); mentre il 29 settembre si terrà l’evento di restituzione finale nel cortile di Casa Terra (ore 18.30, ingresso Via Diaz 25).

IL PROGETTO

Che relazione esiste tra passato e presente, bianco e nero e colori, memoria e immaginazione? Queste domande accompagneranno le ospiti nell’esplorare e risvegliare i ricordi e le storie degli abitanti di Guspini per trasformarli e veicolarli in nuove forme. In questo percorso, saranno affiancate dalla curatrice Francesca Sassu, manager culturale e fondatrice di NoceFresca.

Protagoniste di questo primo esperimento un’artista, una designer e una creatrice culinaria e fotografa, che contribuiranno a mettere in luce i processi creativi di tre differenti linee potenziali che NoceFresca intende esplorare (arte visiva, design e digital storytelling):

La giovane artista e fotografa Chiara Caredda, (Sant’Antioco, 1992) prenderà spunto dalle immagini fotografiche in bianco e nero in possesso dei guspinesi. Inviterà gli abitanti a condividere i loro ricordi, raccogliendo vecchie foto e offrendosi di sviluppare per loro negativi impolverati, anche mai stampati. Attraverso il collage di oggetti raccolti sul luogo e immagini ritrovate, proverà a introdursi nella memoria collettiva guspinese tra realtà e immaginazione (perchè come dice il buon Pennac “Immaginazione non significa menzogna”). I momenti di raccolta saranno dall’11 al 15settembre – prima dell’arrivo a Guspini dell’artista- presso la Biblioteca Comunale e nei giorni successivi su appuntamento. Per info su orari e giorni di consegna e per numeri di telefono appuntamenti con l’artista: www.nocefresca.it/ricordiguspinesi

Eleonora Todde (Cagliari, 1981) progettista sulla soglia tra arte visiva e design, è interessata a conoscere più approfonditamente la storia mineraria, di cui il paesaggio porta tuttora dei segni che rendono questo territorio unico e diverso da tanti altri. Proprio da qui Eleonora vuole partire, per l’avvio della progettazione e realizzazione di un nuovo tappeto, che sia espressione delle storie locali. Per farlo ripercorrerà il cammino dei minatori e, seguendo il tragitto del sole sulle loro case, ne studierà planimetrie, luci e ombre. Per la realizzazione del manufatto, chiederà la collaborazione di un tessitore locale.

Enza di Lecce (Matera, 1986) creatrice culinaria e fotografa, visual poet e protagonist per i video del collettivo internazionale Storytravellers, durante le due settimane di soggiorno guspinese, si concentrerà sulle tradizioni culinarie locali. Le sue giornate saranno segnate da esplorazioni e incontri volti a conoscere non solo le ricette locali, ma anche i luoghi e i paesaggi dove sono state create. Il suo progetto è quello di inventare un nuovo piatto vegano, nato dalla contaminazione di culture diverse. Il 22 settembre, sarà possibile partecipare ad un laboratorio da lei condotto: un’esperienza creativa al confine tra esplorazione, creazione culinaria e fotografia condivisa dove gli 8 partecipanti potranno usare la loro creatività nella composizione di un piatto, nella preparazione di una tavola e nella fotografia di luoghi, visi e cibi locali.

About Redazione

Redazione
Nata l'8 ottobre 2007 da un progetto di tre studenti universitari. Unica Radio vuole raccontare il territorio, la cultura e le attività dell'hinterland attraverso la voce dei protagonisti. Unica Radio racconta la città che cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.