Home / Articoli / Incontri e workshop / Intervista a Saverio Gaeta – “Leggere ci salverà”
sdr

Intervista a Saverio Gaeta – “Leggere ci salverà”

Su Unica Radio il direttore artistico di Leggendo Metropolitano Saverio Gaeta racconta gli eventi collaterali legati al festival quest’anno alla sua decima edizione.

Incontri degli scrittori con i ragazzi, eventi musicalilaboratori sul tema della famiglia, iniziative con al centro il mondo del libro, una caccia al tesoro e ai Giardini Pubblici uno spazio per la creazione di nuovi progetti. È ricca di eventi collaterali la decima edizione del festival Leggendo Metropolitano, in programma a Cagliari dal 7 al 10 giugno prossimi con la direzione artistica di Saverio Gaeta.

Per i giovani tra gli 11 e i 18 anni sotto il Grande Albero dei Giardini Pubblici torna l’apprezzata formula diBookCampdue incontri di formazione al giorno con un ospite del Festival che mette a disposizione 30 minuti per parlare della propria esperienza con la materia che lo ha reso famoso e per rispondere alle domande degli studenti. Giovedì 7 giugno appuntamento con Catriona Patterson e Suad Amiry e sabato  9 giugno con Yu Hua e Filippo La Porta, dalle 10.30 alle 12.30).

Sempre ai Giardini Pubblici Street Books (in collaborazione con l’associazione Miele Amaro), propone invece laboratori creativi ispirati alla letteratura, per stimolare la fantasia dei più piccoli, unendo il mondo del libro a quello del gioco. Presso il Grande Albero appuntamento tutti i giorni del Festival dalle 18.30 alle 20.30 con Bibliositting, quattro laboratori di promozione della lettura per bambini dai 6 ai 10 anni, in concomitanza con gli incontri del Festival e a cura di Eliana Aramu e Lara Zanda.

Dal 7 al 10 giugno dalle 20 alle 21 presso la Libreria del Festival, opererà il Biblioterapista Giorgio Polo. C’è un libro giusto per ogni male, proprio come una medicina, certo, bisogna azzeccare la diagnosi, ma il dottor Polo è molto preparato, ha un vasto ricettario e uno straordinario scaffale di rimedi (in collaborazione con l’associazione Miele Amaro).

Quest’anno il festival propone, inoltre, un percorso di attività laboratoriali in collaborazione con Iefcostre (Istituto di formazione sistemica relazionale). Ai Giardini Pubblici protagonisti saranno il libro come strumento di analisi e terapia nella relazione, il confronto e i rapporti tra paziente, terapeuta, famiglia e ambienti scolastici, luoghi il cui ruolo è centrale per l’educazione e la formazione dell’individuo.

Giovedì 7 giugno a partire dalle 15.30 “Nel mare ci sono i coccodrilli”, un laboratorio che prende spunto dall’omonimo libro di Fabio Geda, rivolto in particolare alle famiglie di migranti e stranieri e condotto da Samara Elat,Roberta Speziale e Paolo Zarone (il laboratorio è gratuito, si richiede obbligatoriamente una e-mail di prenotazione a:laboratori@leggendometropolitano.it).

Venerdì 8 a partire dalle 15.30 presso Istituto Comprensivo Santa Caterina, “Elogio del ripetente”, rivolto a insegnanti e genitori, con Jessica Lampis e Andrea Pittau (il laboratorio è gratuito).

Il programma di Iefcostre ci chiude sabato 9 alle 10 ai Giardini Pubblici con “La famiglia Tebe”. Partendo dalla tragedia classica di Edipo, il laboratorio sarà condotto da Alfredo Camera e prevede l’approfondimento dello studio delle dinamiche psico-relazionali familiari attraverso la presa in carico di una famiglia particolare e mitica: la famiglia di Edipo. Con il coinvolgimento delle scuole superiori cittadine e rivolto a tutti, il laboratorio è gratuito (si richiede una e-mail di prenotazione a: laboratori@leggendometropolitano.it).

I colori dell’alba faranno da contorno all’apertura dell’ultima giornata del festival: domenica 10 giugno il pubblico di Leggendo Metropolitano sarà il protagonista assoluto di un evento unico per la città di Cagliari: alle 6.30 nell’Anfiteatro di Marina Piccola il pianista e compositore Francesco Libetta si esibirà per raccontare in musica Domenico Scarlatti, tra i più grandi musicisti di ogni tempo, nel concerto “Senza famiglia. La grande testimonianza di Scarlatti”. L’evento è organizzato in collaborazione con gli Amici della Musica di Cagliari.

Pianista, compositore e direttore d’orchestra, Libetta si è interessato a diversi aspetti del pianismo, come il ciclo completo delle Sonate di Beethoven, l’integrale degli Studi di Godowsky sugli Studi di Chopin, l’integrale dell’opera pianistica di Chopin. Ha inoltre registrato l’integrale dell’opera per tastiera di Händel, e numerosi lavori di Schumann, Debussy, Mozart, Liszt, Brahms, Respighi Sgambati, Stravinsky, Ravel.

La musica sarà onnipresente durante tutto il festival, accompagnandone gli incontri, grazie alle Arie di famigliadell’associazione Musiceverywhere. Arie d’opera, d’amore e incertezze (da Bach a Bizet, passando per Rossini, fino a Saint Saëns) con Claudio Mosca al pianoforte, Angelica Perra al flauto traverso e il mezzo soprano Martina Serra. Tra classica e jazz si muoveranno, invece, il sassofonista Alessandro Angiolini e il pianista Andrea Angiolini,ripercorrendo alcune tra le più celebri composizioni degli autori che hanno fatto la storia della musica di matrice afroamericana come Duke Ellington, George Gershwin e Sonny Rollins.

Ma la musica sarà protagonista anche nelle serate di giovedì 7 e sabato 9 a partire dalle 19 al Caffe degli Spiriti, con un dj set con ZimbraMarco Cabras e Jeff, e il gruppo (Lift the) Spirit Sound Machine che animeranno per tutti gli ospiti del Festival la terrazza del Bastione di San Remy. Cura gli eventi Andrea Zimbra.

Si chiama “Be Up! Find out your heritage” ed è una caccia al tesoro speciale, tra retabli, quadri e opere d’arte che hanno segnato la storia dell’isola. Una iniziativa unica nel suo genere, organizzata in collaborazione con il Polo Museale della Sardegna, che appassionerà ragazze e ragazzi, chiamati a trovare l’inestimabile tesoro dell’arte all’interno delle sale della Pinacoteca Nazionale della Cittadella dei Musei. Appuntamento domenica 10 giugno a partire dalle ore 11.30.

Alla luce della vincente esperienza degli anni passati, nasce a Leggendo Metropolitano il Metropolitan Lounge. Sarà uno spazio esclusivo e confortevole riservato all’incontro tra ospiti, sponsor, aziende locali e partner istituzionali, concepito come ambiente ideale di condivisione e compartecipazione per la creazione e lo sviluppo di nuovi progetti, promettenti iniziative ed idee innovative. L’ingresso al Metropolitan Lounge sarà regolato da invito personale, la cui registrazione avverrà presso il desk di accoglienza dedicato, dalle ore 17 alle 22.

ASCOLTA L’INTERVISTA A SAVERIO GAETA

Intervista a Saverio Gaeta – “Leggere ci salverà”

 
 
00:00 / 7:37
 
1X
 

About Giulia Sanna

Giulia Sanna
Nasce a Cagliari nell'ottobre del 1990. Consegue la maturità scientifica e si laurea in giurisprudenza. Da giurista pentita decide di cambiare le sue sorti e tenta di avvicinarsi al mondo della comunicazione, che da sempre la affascina e la appassiona. Le esperienze all'estero, a Parigi prima e a Londra poi, la aiutano a capire che la vita è veramente troppo breve per sprecarla a fare qualcosa che non dà stimoli e anzi demolisce la nostra curiosità e il nostro amore per la stessa. Un breve workshop di giornalismo a Roma, indetto da The Post Internazionale con la partecipazione di Limes, suggella per sempre questa sua convinzione e la condanna al precariato eterno. Amante della satira oltre ogni misura e della comicità dissacrante. Viaggia, legge, scrive, corre, mangia e ride. Mai contemporaneamente. Crede nel potere della musica terapeutica.

Controlla anche

Pari opportunità: a Cagliari la Conferenza Nazionale delle Commissioni

Pari opportunità: a Cagliari la Conferenza Nazionale delle Commissioni Pari Opportunità. Parità di genere, passi avanti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.