Home / Articoli / Arte e mostre / BìFoto – Festival Internazionale della Fotografia in Sardegna
FRU18 - Festival delle Radio Universitarie
BìFoto 

BìFoto – Festival Internazionale della Fotografia in Sardegna

8° edizione di Foto – Festival Internazionale della Fotografia in Sardegna. Mostre, workshops, letture portfolio, escursioni fotografiche. Mogoro dal 27 aprile al 13 maggio 2018

Sarà l’ottavo appuntamento del Foto quello che vedrà l’inaugurazione venerdì 27 Aprile 2018 alle ore 18.30 a Mogoro nella bellissima cornice dei locali fieristici in Piazza Martiri della Libertà, con oltre 15 gallerie espositive, ognuna con una mostra fotografica unica, ognuna con un autore diverso.

In linea di continuità con il percorso finora seguito, il Festival conferma il suo scopo principale, ossia la voglia di “leggere” il mondo, il tentativo di comprensione del quotidiano. Allo stesso tempo, Foto alza la posta con un’edizione ancora più attenta alla Fotografia come mezzo privilegiato per scandagliare il mondo.

Mantenendo ferma la tradizione, anche quest’anno il tema prende le mosse da untitolomusicale” e omaggia un grande protagonista italiano. Con “Ma il Cielo è Sempre più Blu” il padrino onorario sarà Rino Gaetano, cantautore ironico, ruvido, apparentemente scanzonato ma in realtà acutamente impegnato nella denuncia sociale. Gli stessi aggettivi, la stessa attitudine per il BìFoto 2018, in cui vedremo alternate differenti declinazioni della parola fotografia. Una canzone come guida per analizzare un presente che non deve trovarci indifferenti o distanti ma partecipi e attenti e, soprattutto, convinti che, nonostante tutto, il cielo può essere sempre più blu.

Le mostre

Saranno 14: sette di autori di riferimento nazionale e internazionale, cinque i vincitori del Premio BìFoto, più un lavoro selezionato dalla scuola di fotografia “La Bottega della Luce” di Cagliari e una menzione speciale attribuita per la forza della narrazione fotografica. Quest’ultima, verrà esposta presso il Nuraghe Cuccurada di Mogoro nelle stesse date del Festival ma secondo gli orari di apertura del sito archeologico.

Gli autori:

  • Turjoy Chowdhury – Born Refugee
  • Francesca Corriga – WL
  • Diego Di Niglio – P14311
  • Uliano Lucas – Una Storia di Accoglienza
  • Manuela Meloni – Vento Muto
  • Valentina Sinis – Lolita
  • Hossein Velayati- Statement War in Iraq

Vincitori Premio Foto:

  • Rosi Giua – Tunisi 2013. La parola riconquistata
  • Giacomo Infantino – Unreal
  • Gigi Murru – A/R
  • Francesca Pili – Abruxausu
  • Gian MarcoSanna – Malagrotta
  • Francesca Porcheddu- The sound of silence (MENZIONE SPECIALE)

Miglior lavoro “La Bottega della Luce”:

  • Christian Murgia – Fino alla fine della notte

Il programma

Il festival aprirà le porte venerdì 27 Aprile e rimarrà aperto ogni giorno fino al 13 Maggio (feriali 17:00-21:00, festivi 10:00-13:00 e 17:00-21:00). Ad arricchire il programma ci saranno anche workshops, letture portfolio e un suggestivo viaggio con escursioni fotografiche.

Il 28 Aprile, l’appuntamento è alle ore 10:00 con il Myphotoportal Labs 2018, un workshop con Sandro Iovine e Myphotoportal.com. Si investigherà il linguaggio delle immagini, ci sarà la lettura del libro fotografico The Americans di Robert Frank e un’attività di laboratorio con analisi e discussione dei lavori fotografici proposti dai partecipanti. Il giorno seguente, domenica 29 Aprile, Sandro Iovine sarà a disposizione per la lettura privata del portfolio.

Nei giorni 5 e 6 Maggio, tratteremo il tema de “Il reportage secondo National Geographic” in un workshop con Marco Pinna. Capiremo come si assembla una storia fotografica per la rivista più prestigiosa del mondo: dallo studio alla preparazione, dallo scatto al photoediting, quali strategie occorre utilizzare per realizzare un prodotto fotografico di alta qualità in linea con gli standard più elevati al mondo?

Infine, dal 27 Aprile al 1 Maggio, si partirà per il 1° workshop sul campo di paesaggio e storytelling con Alessandro Grassani e ViaggieMiraggi Sardegna. Nei cinque giorni di questo viaggio fotografico, cammineremo a passo lento e “occhio attento” per immergerci, attraverso la fotografia, nelle atmosfere e nelle luci multicolori del Monte Arci: indagheremo il rapporto tra uomo e natura al fine di costruire un lavoro fotografico sul territorio dal forte impatto visivo e progettuale.

FRU18 - Festival delle Radio Universitarie

About Luca Pinna

Luca Pinna
Studente di Scienze della Comunicazione, appassionato di calcio e viaggi. Musica, un po' di tutto ma generalmente commerciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *