Peter Marcias presenta "Uno sguardo alla terra"

Film - documentario dedicato alla figura del grande regista sardo Fiorenzo Serra

Cagliari - 26.05.2016 Conferenza stampa partecipata presso gli uffici dell'Assessorato regionale della pubblica istruzione per la presentazione  del progetto di film - documentario di Peter Marcias  dedicato alla figura del grande regista sardo Fiorenzo Serra. L'assessore Claudia Firino ricorda la genesi del recupero dell'opera del Maestro che è durata quasi 10 anni (dal 2005 al 2014), al centro una storia travagliata.  Nel giugno 1964 venne consegnato il lungometraggio "L'ultimo pugno di terra". La Giunta col Presidente Efisio Corrias assistette sbalordita alla prima proiezione e ne bocciò sia l'impianto che il contenuto nonostante l'indiscusso valore artistico. L'opera era stata finanziata per sostenere il primo Piano di Rinascita della Sardegna: il passaggio dall'arretratezza agro-pastorale, alla nuova frontiera della industrializzazione. Per la Giunta regionale si trattava di un film con "un contenuto anti-rinascita, anti autonomistico, disfattista e amaro, senza una parola di speranza".  Il nuovo assessore Pietrino Soddu invitò il regista ad apportare alcune modifiche per rendere il film "partecipe a quelle istanze di rinnovamento manifestatesi nel contesto sociale dell'Isola in quegli ultimi anni". Nel febbraio '66 Serra presentò la copia definitiva e a colori del film "L'ultimo pugno di terra" e vinse il premio Agis al Festival dei Popoli di Firenze, una delle più prestigiose vetrine internazionali del cinema documentario. La prima pellicola, sforbiciata in piccoli episodi, fu destinata all'oblio per celare un affresco dell'isola tanto scomodo ai governanti. Solo in tempi recenti dopo una complessa ricerca d'archivio la Cineteca Sarda e la Regione Sardegna hanno acquisito ben quattro versioni del film, tutte con lo stesso titolo: un cortometraggio di pochi minuti e tre lungometraggi diversi nei titoli di testa, nella lunghezza e nel parlato, con scene cambiate, aggiunte, tagliate. Nel 2014 la Società Umanitaria - Cineteca Sarda realizzò un cofanetto (libro e doppio DVD) edito da Il Maestrale, con un'edizione critica del film. Paolo Serra, direttore regionale della Società Umanitaria della Sardegna sottolinea che con "Uno sguardo alla terra" si vuole rendere omaggio all'artista, al regista, all'uomo, anche in virtù del suo rapporto con l'Ente Morale al quale gli eredi alla sua morte (avvenuta nel settembre 2005), hanno scelto di donare l'intero archivio filmico perché fosse custodito e valorizzato. Sono trascorsi 50 anni da quando la Cineteca Sarda fu istituita nel 1966 ed all'epoca si inaugurava la prima infrastruttura audiovisiva pubblica, culturale  ed educativa della Sardegna, l'unica presente nell'isola che avesse questo ruolo pubblico e formativo. "I film non vanno solo fatti, ma anche usati" -  esordisce con questa citazione la nipote Valentina Noya e ricorda  la figura del celebre nonno legata ad un contesto storico di rivendicazione dei diritti e rimarcando che la spinta universale del suo messaggio non andrà perduta; "le memorie storiche rivivono attraverso le nuove generazioni che ritrattano e rimpaginano i contenuti grazie alla fruizione del prezioso materiale d'archivio". Il regista oristanese Peter Marcias, nonostante la forte scaramanzia prima di cominciare le riprese, svela che l'opera verrà sventrata e raccontata dalle voci di esperti ed altre personalità che parleranno della Sardegna di quegli anni. Le riprese cominceranno tra una decina di giorni ed il film avrà una lavorazione di 4-5 mesi;  sarà pronto entro l'anno e ci si concentrerà sulle interviste e i materiali d'archivio. Tra i documentaristi internazionali, il famoso regista cambogiano Rithy Pahn (candidato all'Oscar nella cinquina della "Grande Bellezza"); si girerà nelle zone della Barbagia, Sulcis, Cabras e Sassari. Il film è prodotto da Capetown Film in collaborazione con la Società Umanitaria - Cineteca Sarda, con il supporto logistico della Sardegna Film Commission dell'Istituto Luce Cinecittà.

Carla Scopa

 

Podcast

Da lunedì a venerdì
Edizione del 27 maggio 2016 ore 19.10
Da lunedì a venerdì
Edizione del 27 maggio 2016 ore 12.10
Da lunedì a venerdì
Edizione del 27 maggio 2016 ore 10.10
Da lunedì a venerdì
Edizione del 26 maggio 2016 ore 19.10
Da lunedì a venerdì
Edizione del 26 maggio 2016 ore 10.10
Da lunedì a venerdì
Edizione del 27 maggio 2016 ore 17.10
Intervista a Manuel Magrini - "Il mio piano solo a Forma e Poesia nel Jazz" [di S.Cavagnino]
Da lunedì a venerdì
Edizione del 26 maggio 2016 ore 17.10
I migliori eventi su Unica Radio
Intervista a Stefano Vacca - Presentazione SARDRUMS 2016 [di S.Cavagnino]
I migliori eventi su Unica Radio
Intervista a Feven Tekie. Jodel - La voce del campus [di V. Dessì]
I migliori eventi su Unica Radio
Sicurezza, affidabilità e progettazione. Il Ctm riceve il certificato di qualità
Da lunedì a venerdì
Edizione del 25 maggio 2016 ore 12.10

Partners

Unica

Università degli Studi di Cagliari. Fondata nel 1620, conta oggi 6 Facoltà e oltre 32mila iscritti.

TuneIn

Un nuovo modo di ascoltare la musica, lo sport e le notizie da ogni angolo del mondo.

m2o

Emittente che trasmette sul territorio nazionale facente parte del Gruppo editoriale L'Espresso
 

Ultimi articoli

Film - documentario dedicato alla figura del grande regista sardo Fiorenzo Serra
I Tre Allegri Ragazzi Morti la prima band annunciata