La stagione 2017/18 di Sardegna Teatro

Presentato l'ampio cartellone in scena al Teatro Massimo di Cagliari e al Teatro Eliseo di Nuoro

Sardegna Teatro apre la stagione 2017/2018 su due sipari: agli spazi del Teatro Massimo di Cagliari si aggiunge il Teatro Eliseo di Nuoro. I due luoghi gestiti dal TRIC Teatro di Rilevante Interesse Culturale condivideranno un’unica progettazione, parallela ma non identica. Il medesimo movimento di inclusione e ricerca di nuovi soggetti - unito ad una offerta culturale multidisciplinare - deborda i confini cagliaritani e investe Nuoro: il TEN, in accordo con gli obiettivi della candidatura di Nuoro a Capitale italiana della cultura 2020.

Il desiderio della nuova programmazione di Sardegna Teatro sarà di far riverberare l’originaria natura rituale del teatro nella grancassa di una comunità in ascolto, così da concepire e modellare una compagine di arti sceniche che sia strumento di innovazione sociale e rigenerazione di tessuti comuni. Uno sguardo che attivi dei processi relazionali inaspettati, riallacci frequenze interrotte, rinvigorisca nodi fragili in tutta l’Isola.

Gli auspici e i propositi per il nuovo inizio comprendono un impegno cospicuo – in ambedue le sedi – su più cardini: nuove produzioni in loco, progetti di comunità, collaborazioni e reti, formazione e ospitalità di compagnie provenienti dal contesto nazionale e internazionale.

In occasione dell’anno gramsciano e guardando alla fecondità dell’opera di Antonio Gramsci, l’anteprima della terza stagione di Sardegna Teatro da TRIC, si avrà con l’ospitalità negli spazi del Teatro Massimo di CampoSud – progetto Gramsci, ciclo di incontri in dialogo con performance e mostre che invita curatori e artisti a riflettere intorno ai temi lasciati in eredità dal pensatore sardo. Questioni applicate alle urgenze della contemporaneità: nuove cittadinanze, politiche di genere, diritto all’istruzione.

L’attenzione all’agire collettivo trova naturale espressione in Dieci Nodi: alla sua terza edizione, la rete dei festival d’autunno a Cagliari, rinnova e rilancia la sua ambizione alla co-progettazione artistica nel capoluogo sardo tra diversi soggetti coinvolti nella rete: Sardegna Teatro – Tuttestorie – Autunno Danza – Liberos – Spaziodanza – Spaziomusica – Cada Die Teatro – Ticonzero – Is Mascareddas – Camù – Carovana S.M.I.

Sardegna Teatro ribadisce la propria indocile ambizione internazionale e continua a investire nella produzione di una nuova drammaturgia contemporanea Made in Sardinia: Essere Gramsci dai testi di Giorgio Baratta con Clara Murtas e Corrado Giannetti, Quasi Grazia dallo scritto teatrale di Marcello Fois con Michela Murgia nel ruolo di Grazia Deledda, L’uomo che cammina progetto itinerante pensato da Leonardo Delogu lungo traiettorie insolite di Cagliari, L’Avvoltoio opera di Anna Rita Signore (Premio Speciale Cavalcante 2015) sul contesto del Poligono militare di Quirra con la regia di Cesar Brie, Sacra Famiglia di Nunzio Caponio intorno alle malattie sociali della generazione X a confronto con i propri genitori. Le nuove produzioni debutteranno nei mesi da settembre a dicembre accompagnati dalle riprese di La vita ferma di Lucia Calamaro e Piacere Chet Baker di Luigi Tontoranelli.

Bed and Breakfast sarà il primo evento performativo di questo quadrimestre, un invito a dormire in teatro, cullati dal canto di Heike Schmidt, cantante berlinese e dalle musiche del violoncellista Thilo Thomas Krigar. I due artisti condurranno gli spettatori durante la notte in un mondo sospeso tra sonno e sveglia, accompagnandoli nell’agio di un letto con ninne nanne di diverse culture, con lingue e musicalità differenti, variando atmosfere e densità luminose. La mattina dopo sarà offerta una ricca colazione in teatro.

La riflessione sulla parola è condivisa con diversi attori del territorio isolano. Liberos-la rete dei lettori sardi collaborerà su diversi progetti. Skryf una performance pensata per il lungomare Poetto di Cagliari. Attraverso una macchina ideata per rilasciare sul terreno frasi di sabbia effimere si potrà ragionare insieme su come gli esseri umani, la natura e il passare del tempo siano responsabili della disintegrazione della parola. Sempre con Liberos e la Libreria Mieleamaro riprende vita anche il Bookshop del Teatro Massimo che sarà animato da presentazioni di libri con autori nell’adiacente foyer.
La Casa editrice Ilisso sarà interlocutore letterario con cui portare avanti progetti editoriali come PaginediScena la collana dedicata alla drammaturgia originale prodotta da Sardegna Teatro.

Impegno sociale e creazione di competenze saranno portati avanti tramite i progetti di comunità: C.Arte d’imbarco, in collaborazione con Carovana S.M.I. continuerà il proprio percorso tra il Teatro Massimo e Sant’Elia con una replica anche all’Eliseo di Nuoro. In ottobre sempre a Nuoro si vedrà la realizzazione di “+45” un nuovo progetto di comunità in collaborazione con Nuoro Danza, destinato a cinquanta persone over 45, a cura di Sebastian Garcia Ferro coreografo di fama internazionale che vive e lavora tra Spagna e Argentina. Cagliari sarà abitata da Family Affair un nuovo progetto di ZimmerFrei che coinvolgerà i membri di sei famiglie della città metropolitana. Spazio anche alla presentazione del progetto CIAK!Kibera che l’Associazione Cherimus ha realizzato in Nairobi.

Presente un focus sulla Danza, in virtù del finanziamento extra del Mibact, realizzato in sinergia con le ospitalità condivise con altri soggetti. A fine settembre sarà ospite a Cagliari il danzatore Emio Greco insieme al Balletto Nazionale di Marsiglia, in collaborazione con FIND Festival internazionale di Nuova Danza. Estasi di Enzo Cosimi, Tipologia della Resistenza di Pablo Tapia Leyton e A Love supreme di Rosas in collaborazione con Spaziodanza.

In Novembre Milo Rau, regista, conosciuto nella scena contemporanea europea per l’impatto provocatorio dei suoi lavori, mostrerà Five Easy Pieces: un cast di sette bambini e un adulto per un ragionamento sulla violenza, sulla cronaca, sulla realtà dei fatti. Ritorna anche la coreografa Francesca Pennini con il Collettivo Cinetico e la performance Benvenuto Umano.

Attenzione anche per i più piccoli con spettacoli ospitati in collaborazione con Tuttestorie e Spaziodanza: Buchettino tratto da Le Petit Poucet di Charles Perrault per la regia di Chiara Guidi e l’interpretazione della cantante attrice di origine sarda Monica Demuru. Lo spettacolo fa parte del repertorio della Socìetas Raffaello Sanzio, una delle compagnie contemporanee italiane tra le più conosciute e apprezzate sul piano internazionale. Nelle tournée lo spettacolo è proposto bilingue. In Sardegna avrà la traduzione italiano/sardo con l’adattamento di Marcello Fois. Ci sarà inoltre Butterfly di Kinkaleri, un’accurata riscrittura per i più piccoli dell’opera di Giacomo Puccini. Un remix fra classico e contemporaneo pensato per avvicinare i bambini da 6 a 10 anni alla lirica, raccontando una storia che intreccia la danza contemporanea alle aree più celebri dell’opera pucciniana. Inoltre, Il Colore Rosa della danzatrice Aline Nari e Pop Up, un fossile di Cartone animato della compagnia visionaria I Sacchi di sabbia.

Al Teatro Eliseo di Nuoro ci sarà anche tempo per la musica attraverso tre concerti ideati da Gavino Murgia e basati sul confronto diretto tra musiche e strumenti della nostra isola e musiche e strumenti del mondo, per indagare similitudini e parallelismi con le modalità musicali del patrimonio isolano.

In arrivo a Nuoro anche Lucas De Man, artista che ha viaggiato in 8 paesi e 17 città per 30 giorni intervistando più di 20 giovani professionisti creativi che stanno cercando di cambiare in meglio la società in cui vivono. In Europa esiste una nuova generazione che si sta risvegliando ed è pronta a combattere per cambiare le cose, ispirato da questo viaggio Lucas ha creato una lezione performativa De Man in Europe.

La sezione audiovisiva sarà realizzata anche grazie al sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission che da quest’anno insieme a Moderno s.r.l. sostiene la nuova riapertura del Cinema al Teatro Eliseo di Nuoro.

Saranno due le installazioni audio/video Giacinto Pannella detto Marco, tratto dagli Archivi di Radio Radicale con un estratto dei monologhi di Marco Pannella e Hamlet in Rebibbia, progetto portato avanti da Fabio Cavalli nel Carcere di Rebibbia e in diretta streaming contemporanea in tutti i teatri italiani.

Aprirsi alle intersezioni dunque e creare relazioni: MAN di Nuoro, EXMA di Cagliari per le arti visive, nell’ottica di arricchire lo spettatore e creare spazi di riflessione in un continuo scambio tra teatro, cinema e mostre temporanee.

Ultimo appuntamento di dicembre al Teatro Massimo e al Teatro Eliseo che confluirà a Cagliari in una festa per l’ultimo dell’anno sarà il ritorno di Antonio Rezza e Flavia Mastrella l’eccentrico duo presente da tre anni nelle stagioni del Tric presenterà quest’anno lo spettacolo Fotofinish.

Formazione dello spettatore e studenti

Sardegna Teatro intende ragionare intorno al ruolo, alla coscienza e alla posizione dello spettatore con l’Osservatorio Critico una serie di incontri curati dai critici Walter Porcedda e Andrea Porcheddu per approfondire temi e suggestioni, stili e poetiche, storie private e collettive del teatro.
Sardegna Teatro offrirà agli studenti una serie di percorsi formativi in cui gli spettacoli sono punto di partenza per creare un contesto di apprendimento e approfondimento del mondo teatrale in stretta connessione con la realtà nella quale i giovani si relazionano e interagiscono. 

A sostegno della programmazione è stata formalizzata la collaborazione con il CRIF Cagliari (Centro di Ricerca sull'Indagine Filosofica). Il linguaggio e i temi degli spettacoli sono vicini al mondo della generazione Z e punti di partenza fondamentali ed efficaci per lo sviluppo di una riflessione ragionata guidata dai facilitatori esperti in P4C (Philosophy for Children/Community).

Il contesto isolano e il profondo legame con la cultura sarda delle produzioni saranno oggetto di approfondimento tematico anche attraverso viaggi-studio che vedranno coinvolti altri soggetti culturali sul territorio, in  particolare l’ ISRE – Istituto Superiore Regionale Etnografico.
La volontà di inclusione guida i progetti di Alternanza Scuola-lavoro, in cui ogni percorso viene elaborato per offrire agli studenti una panoramica completa sul mondo delle arti performative. A questo primo approccio conoscitivo del mondo teatrale seguono anche percorsi di formazione professionale realizzati grazie alla partecipazione della cooperativa LARISO di Nuoro.
L'interdisciplinarietà e la molteplicità dei linguaggi che caratterizzano l'attività di Sardegna teatro sono messi al servizio delle scuole per partenariati finalizzati alla partecipazione ai bandi promossi da Regione, MIUR e enti operanti nel campo dell'istruzione e formazione.

Le produzioni in tournée

Dalla Sardegna al mondo, dal mondo alla Sardegna: il repertorio delle produzioni di Sardegna Teatro sul circuito nazionale e internazionale.

-LA VITA FERMA

Thèatre Garonne Toulouse | 5-6-7 ottobre 2017

Scène Nationale di Tarbes | 10 ottobre 2017

Teatro Massimo di Cagliari | 29-30 ottobre 2017

Teatro Eliseo di Nuoro | 1 novembre 2017

Théatre Odeon de Paris | dal 7 al 15 novembre 2017

Teatro Bellini Napoli | dal 28 novembre al 3 dicembre 2017

Teatri di Vita Bologna | 8-9-10 dicembre 2017

Teatro Morlacchi Perugia | 13-14-15 dicembre 2017

Teatri Koreja di Lecce | 22 dicembre 2017

-MACBETTU

Teatro Vascello di Roma- Festival Teatri di Vetro | 2 ottobre 2017

Politeama Clarici Foligno | 17 novembre 2017

-QUASI GRAZIA

3 ottobre 2017 | Lettura scenica – Palazzo della Regione di Padova

15 Ottobre 2017 | Lettura scenica con presentazione romanzo Bologna Teatro Filippo Negri 

3-4 Novembre 2017 | Teatro Puccini di Firenze

 

-GIOVANNA DETTA ANCHE PRIMAVERA

Festival di Atene | 13 settembre 2017

Teatro della Tosse Genova | 25-26-27 ottobre 2017

-ESODO

7 settembre 2017 |Festival Omodeo - Norbello

5 ottobre 2017 | Sinnova

Le Card

Abbandonata l‘idea di una stagione a titoli fissi, Sardegna Teatro propone delle soluzioni per abbattere totalmente le barriere economiche e agevolare l’accesso agli spettacoli, attuando una politica dei prezzi molto conveniente, dare libertà di scelta e agevolare i ponti tra i due teatri gestiti.

I ticket singoli saranno uniformati e uguali per tutti gli spettacoli al Teatro Massimo di Cagliari e al Teatro Eliseo di Nuoro (7€ intero – 5€ ridotto standard – 3€ riduzione speciale)

Il Teatro Massimo avrà la MAS CARD per accedere a tutti gli appuntamenti previsti da settembre a dicembre a Cagliari al costo di 80€.

Il Teatro Eliseo avrà la TEN CARD per accedere a tutti gli appuntamenti previsti da settembre a dicembre a Nuoro al costo di 40€.

Una speciale Fidelity CARD Sardegna Teatro al costo di 10€ darà la possibilità di acquistare il ticket riduzione speciale (3€) per tutti gli appuntamenti previsti al Teatro Massimo di Cagliari e al Teatro Eliseo di Nuoro. La fidelity Card è studiata con l’intento di collegare le programmazioni proposte nelle due città (Nuoro e Cagliari) e facilitare ponti culturali tra i due centri isolani.

I ticket sono acquistabili online su vivaticket per la programmazione al Teatro Massimo di Cagliari e su Boxoffice per la programmazione del Teatro Eliseo di Nuoro.

I ticket sono acquistabili anche tramite Carta Docente e App18.
Agevolazioni per gli iscritti al circuito Sardex.

La biglietteria del Teatro Massimo di Cagliari sarà aperta dall’11 settembre dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16.00 alle 19.00.

La biglietteria del Teatro Eliseo di Nuoro sarà aperta dal 18 settembre in via Roma 73 dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20.

Entrambi i botteghini raggiungibili anche attraverso il numero verde 800609162.

Le card e i ticket per gli spettacoli al Teatro Eliseo di Nuoro sono in vendita anche presso “Nonsolomusica” in via La Marmora 143 a Nuoro, dal lunedi al sabato dalle ore 9 alle 13,30 e dalle 16,30 alle 20,30.
Sostenitori e sponsor

Il progetto Sardegna Teatro della cooperativa Teatro di Sardegna è finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Autonoma della Sardegna, Fondazione di Sardegna, Comune di Cagliari, Comune di Nuoro.

Con il sostegno di Fondazione Sardegna Film Commission, Sardex, Sardinia Ferries

Media Partner Eja Tv - Radio X - Unica Radio. 

PROGRAMMA SETTEMBRE/DICEMBRE

Giardini Pubblici, C.ARTE.C., Teatro Massimo Cagliari dal 7 settembre al 1 ottobre 

CAMPOSUD – PROGETTO GRAMSCI
progetto vincitore di I WANT YOU FOR MUSEUM’S ARMY: GRAMSCI, bando dei Musei Civici e Assessorato alla Cultura di Cagliari

in collaborazione con Zeit e Rete Praxis
Un simposio artistico su Filosofia, Arte, Politica, e nuove questioni meridionali con mostre, incontri, workshop, proiezioni. A partire dalle intuizioni del filosofo di Ghilarza per indagare le questioni della contemporaneità, con un approccio orizzontale e comunitario.

Teatro Massimo Cagliari 14/15 settembre ore 21 | 6/7 novembre ore 10.30

Teatro Eliseo Nuoro 19 novembre ore 18,00 | 20 novembre ore 10,30

ESSERE GRAMSCI
Testi: Antonio Gramsci e Tania Schucht
commentati da Giorgio Baratta
Adattamento drammaturgico: Clara Murtas
Con: Clara Murtas e Corrado Giannetti
Video e grafica: Simone Murtas
Musiche: Gustavo Gini
Scene e costumi: Sabrina Cuccu
Assistente alla regia: Marco Veloce
Foto: Dietrich Steinmetz
Regia: Clara Murtas

Una drammaturgia che si avvale della sconfinata eredità del pensiero gramsciano, per indagare gli aspetti più profondi e illuminare quelli nascosti. La ricca compagine di scritti fornisce il materiale intorno al quale ricomporre una biografia che parla all’umanità tutta.

Teatro Eliseo Nuoro da ottobre

TENCINEMA
in collaborazione con Moderno s.r.l. – Fondazione Sardegna Film Commission 

Il cineteatro Eliseo riapre i battenti, con una programmazione ambiziosa: fuori dalle logiche del multisala, nel centro della città di Nuoro si presta a essere uno spazio attivo in cui si intrecciano le arti cinematografiche, teatrali e visive.

Exma - Radio X 21 settembre ore 19.00
OPENING 10 NODI
Sardegna Teatro – Tuttestorie – Autunno Danza – Liberos – Spaziodanza – Spaziomusica – Cada Die Teatro – Ticonzero – Is Mascareddas – Camù – Carovana S.M.I.

Il festival d'autunno di Cagliari che si ispira alla co-progettazione e al co-working attraverso
il coordinamento dei festival e delle attività dei soggetti culturali coinvolti nella rete.

Teatro Eliseo Nuoro 27/28 sett. ore 21

Teatro Massimo Cagliari 19 ottobre ore 10,30 | 20/21 ottobre ore 21.00 | 22 ottobre ore 19,00
QUASI GRAZIA
Di: Marcello Fois
Con: Michela Murgia nel ruolo di Grazia Deledda
e Lia Careddu, Valentino Mannias, Marco Brinzi, Giaime Mannias
Regia: Veronica Cruciani
Assistenza alla regia: Lorenzo Terenzi
Scene e costumi: Barbara Bessi
Assistenza scene e costumi: Laura Fantuzzo
Sartoria: Rita Cossu Pabillonis
scene realizzate in collaborazione con LARISO - Nuoro
Luci: Gianni Staropoli – Loïc Hamelin
Direttore di scena: Marco Moledda
Drammaturgia sonora: Francesco Medda  Arrogalla
Fonico: Giorgia Mascia
Produzione: Sardegna Teatro

A partire dal testo teatrale di Marcello Fois, Veronica Cruciani dirige uno spettacolo che si avvale dell’intersezione tra piano di realtà e orizzonte creativo, in cui questa fusione di aspetti restituisce non solo un ritratto sfaccettato della scrittrice nuorese, ma anche uno scorcio sulle questioni del rapporto tra realtà e arte, letteratura e finzione e sulla vita di una che osa compiere il mestiere di scrivere.

Teatro Massimo Cagliari 29/30 settembre ore 21,00

TWO /BOLERO

Di: Ballet National de Marseille / ICK

Emio Greco | Pieter C. Scholten 

TWO: Helena Volkov, Edward Lloyd Kitchen
BOLERO: Alejandro Alvarez-Longines, Denis Bruno, Carlos Diez Moreno, Pedro Mantua Garcia, Emio Greco, Gen Isomi, Angel Martinez Hernandez, Francisco Silvestre-Rodrigues, Nahimana Vandenbussche

in collaborazione con FIND Festival Internazionale Nuova Danza

Due ideazioni a opera di Emio Greco e Pieter C. Scholten: in Two s’indaga il tema del doppio a tutti i livelli: duo/ duello, maschile/ femminile, in cui ciascuno riproduce il gesto dell’altro, accompagnandolo o subendolo, mentre in Bolero il focus è sul corpo in rivolta, muovendo dalla tensione mostrata del Boléro di Bronislava Nijinska.

Teatro Massimo Cagliari 3 ottobre ore 21.00

Teatro Eliseo Nuoro 4 ottobre ore 21.00

CARTE D'IMBARCO

spettacolo progetto MigrArti Spettacolo/Mibact
di Carovana S.M.I , Sardegna Teatro e associazioni del territorio

 “C.Arte d’imbarco. Siamo tutti in viaggio” è il progetto selezionato tra i primi 5 in Italia dal bando MigrArti del MIBACT, per attività di spettacolo rivolte a giovani immigrati di 2° generazione. Lo spettacolo, esito delle azioni di arte e comunità svolte, sarà presentato per la prima volta e in Ottobre anche alla prima edizione del Festival MigrArti che il MIBACT organizza a Pistoia nell’ambito degli eventi Pistoia Città Capitale Italiana della Cultura 2017.

Ex - Manifattura Tabacchi 5 ottobre

SARDEGNA TEATRO per SINNOVA

Sinnova è l'appuntamento annuale dell'ecosistema dell'innovazione in Sardegna che coniuga una parte espositiva e una convegnistica. È un'iniziativa organizzata da Sardegna Ricerche in collaborazione con l'Assessorato regionale della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio. Sardegna teatro sarà presente con uno stand e uno spettacolo.

Teatro Massimo Cagliari 12/13/14 ottobre dalle ore 23.00 alle ore 8.00
BED AND BREAKFAST
ideazione e voce: Heike Schmidt
composizione e violoncello: Thilo Thomas Krigar
drammaturgia: Erwin Jans
scena: Christiane Stein
costumi: René Eger / Karolin Pfeffer

Questa performance offre la possibilità di un’esperienza unica: vivere - da adulti - il privilegio di addormentarsi cullati da una ninna nanna. Le nenie riportano ai primi ricordi personali ma sono anche associate alle vecchie tradizioni e all'eredità culturale. L'idea di questa notte è riportare alla memoria questo meraviglioso, intimo e unico momento dell'infanzia: il momento in cui qualcuno canta solo per te.

MGallery - Teatro Massimo Cagliari 12 ottobre ore 18.00- vernissage

L’ALLEANZA DEI CORPI

a cura di Micaela Deiana

In collaborazione con Exma

Attraverso gli interventi performativi di Leonardo Boscani e Margherita Moscardini, opere di video arte, ponti sonori, talk e una biblioteca condivisa, L’alleanza dei corpi costituirà una piattaforma di autodeterminazione, in cui si lavorerà per ampliare le maglie della socialità.
Le opere degli artisti coinvolti costituiranno le fondamenta di uno spazio critico in divenire, sulla cui forma avrà un ruolo essenziale il pubblico, che potrà plasmarlo con i segni della propria partecipazione, nella parola e nell’azione. MGallery è il nome dello spazio del Teatro Massimo che ospita mostre temporanee; collegato al bar e al resto del foyer che da ambiente d'attesa si trasforma in luogo dove incontrarsi prima di andare a teatro, dove poter conoscere diverse opere, i loro autori e che favorisce incontri e scambi tra mondi, linguaggi e generazioni diverse.

Teatro Eliseo Nuoro 11 ottobre ore 09,00 | 12 ottobre ore 21.00

Teatro Massimo Cagliari 13 ottobre ore 10,30 e 18.00

IL COLORE ROSA
Ideazione, Coreografia, Regia: Aline Nari
Interpreti: Gabriele Capilli, Aline Nari , Giselda Ranieri
Voce: Graziella Martinoli
Testi Originali: Daniela Carucci
Musiche: 2cellos, V. Corvino, A. Fontana, F. J.Haydn, A. Vivaldi
Elaborazioni Sonore: Adriano Fontana
Musiche Originali: Valentino Corvino
Luci: Michelangelo Campanale
Costumi: Aline Nari , Alessandra Podesta'
Produzione: Aldes, in collaborazione con Ubidanza
Con Il Sostegno Di Mibact - Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo / Direz. Generale Per lo Spettacolo Dal Vivo, Regione Toscana /Sistema Regionale Del Lo Spettacolo

in collaborazione con Tuttestorie e Spaziodanza

Il colore rosa è uno spettacolo di danza-teatro, rivolto a un pubblico di bambini (6 – 11 anni) e famiglie in cui attraverso la metafora del colore si affrontano i temi della crescita, della costruzione della propria identità e soprattutto della necessità di preservare uno spazio intimo in cui accettarsi semplicemente per quello che si è, al di là degli stereotipi.

Cagliari 13/14/15 ottobre dalle ore 19.00

SKRYF

Di Gijs van Bon

In collaborazione con Liberos

Performance con un piccolo robot come protagonista. Spruzzando piccoli getti di sabbia, crea piccoli depositi, suggerisce significati e testi che si dissolvono, in balìa delle atmosfere. Una metafora poetica sulla caducità del linguaggio.

Teatro Massimo Cagliari 14 ottobre dalle ore 19.00
CIAK! KIBERA

Di Cherimus

Un lavoro che fonde immagini, musica ed esperienze di vita della baraccopoli di Kibera (Nairobi), nato dai racconti di un gruppo di giovani che nello slum ci sono nati e ci vivono. Bisu significa sogno in sardo e Ndoto ne è la traduzione in swahili: i sogni sono quelli dei bambini di strada più piccoli che, con l'aiuto degli artisti, sono diventati autori, costumisti, scenografi e attori del video girato in “stop motion”. Una specie di magia, una trasfigurazione onirica dei racconti dei piccoli, colorata e sfavillante, con la baraccopoli come sfondo.

Teatro Massimo Cagliari 20 ottobre ore 10,30 e 18,00

POP UP, UN FOSSILE DI CARTONE ANIMATO

Di: Giulia Gallo e Giovanni Guerrieri

Con: Beatrice Baruffini e Serena Guardone

Luci: Emiliano Curà

Scene Lab Tdb (Paolo Romanini)

Produzione: Teatro delle Briciole

in collaborazione con Tuttestorie e Spaziodanza

Animazione, suono e immagine si fondono in questo libro animato in forma teatrale, Pop up intreccia le microstorie di un bambino di carta e di una piccola, enigmatica sfera: le evoluzioni ritmiche, cromatiche e sonore del loro rapporto, i loro incontri, le loro specularità, le loro trasformazioni.

Teatro Massimo Cagliari 21 ore 19 | 22 ore 17.30

FAMILY AFFAIR

Di: ZimmerFrei

Con i membri di sei famiglie di Cagliari e dintorni

Regia e video: Anna de Manincor

Suono: Massimo Carozzi

assistente alla regia: Gaia Raffiotta

Produzione: Sardegna Teatro

Coproduzione: ZimmerFrei e Network Open Latitudes con il supporto del Programma Cultura dell’Unione Europea

Terza tappa italiana di un progetto di teatro documentario e partecipativo che dura da più di due anni e che ha già coinvolto nove città. Una serie europea che ritrae in modo originale lo “stato dell’arte” della famiglia contemporanea, adottando ogni volta un punto di vista diverso: essere figli, essere padri single, la differenza tra la maternità e maternage, essere come fratelli, le famiglie allargate, gli artisti e le loro famiglie, il legame tra le generazioni, le provenienze e l’eredità.

Teatro Eliseo Nuoro 21 ottobre ore 21,00 | 22 ottobre ore 18,00 

+45

Idea, Coreografia e Regia: Sebastián García Ferro

Drammaturgia: Ferran Dordal

Creazione e interpretazione: Bebeto Cidra, María Cabeza de Vaca, Isabel Tapias, Guillermo Weicker, Joan Palau, Olga Álvarez and chorus.

Musica: Sebastián García Ferro

Il cammino attraverso la maturità può essere un'opera d'arte. Lo insegna una compagnia di professionisti insieme a un gruppo di comparse che, come noi, forse, sta percorrendo la strada verso la terza età, facendo di tutto per godersi il viaggio. In questo spettacolo sei danzatori professionisti, rappresentanti della mezza età, insieme a un coro di principianti di mezza e terza età, presentano un lavoro che, rifiutando ogni preconcetto, fonde la danza contemporanea e di comunità invitando a riflettere sulla nostra società attraverso il movimento.

Itinerante - Cagliari 21/22/25/26/27/28 ott. ore 16 | 29 ott. ore 10

L’UOMO CHE CAMMINA

Di Leonardo Delogu e Valerio Sirna

progetto a cura di DOM-

Creazione e drammaturgia spaziale: Leonardo Delogu, Valerio Sirna

con: Leonardo Delogu, Hélène Gautier, Valerio Sirna

Un uomo percorre la città passeggiando. Durante un ininterrotto piano sequenza – in cui osserva caseggiati popolari, canyon di periferia, autostrade dimenticate, cavità sotterranee e portuali - il frammento di una vita si dispiega: un pomeriggio d’autunno dall’andamento sospeso, la figura di un uomo umbratile e sfuggente, calato in un gioco di apparizioni e depistaggi narrativi. Attraverso il suo viaggio il paesaggio si apre e si svela agli occhi del pubblico che lo segue a distanza, come a spiarlo, in bilico tra identificazione e distacco.

Teatro Eliseo Nuoro 25/26 ottobre ore 21,00

PIACERE, CHET BAKER

Di e con: Luigi Tontoranelli

Pianoforte: Salvatore Spano

Tromba: Giovanni Sanna Passino
in collaborazione con l’Ente Musicale di Nuoro

Una serata musicale per raccontare Chet Baker attraverso le canzoni che ne hanno fatto un mito. Musicista dal talento eccelso, con uno stile trombettistico puro ed essenziale, celava dietro ad esecuzioni vocali dolorose lo scompiglio della propria vita privata. Timido e spregiudicato, dolcissimo e violento, viveva prigioniero di un contrasto lancinante quasi sempre sull'orlo del baratro tra droghe, amori disperati e la sua inseparabile tromba.

Teatro Massimo Cagliari 27 ottobre ore 21,00 

TIPOLOGIA DELLA RESISTENZA 

Di e con: Pablo Tapia Leyton

Assistenza Regia: Greta Bacchini

Consulente Scenografico: Gonzalo Bascunan

in collaborazione con Spazio Danza

Tipologia della resistenza è un progetto di ricerca scenica che indaga il concetto della resistenza, come questo fenomeno instaura la nostra dinamica sociale, e la relazione stretta che ha nella conformazione del carattere. Il progetto è il proseguimento di un processo iniziato nel 2016, che ha stabilito i parametri concettuali della ricerca creativa e allo stesso tempo ha posizionato il performer come unico agente dello spazio e della messa in scena.

Teatro Massimo Cagliari dal 27 ottobre ore 10,00

OSSERVATORIO CRITICO

Come si guarda uno spettacolo? Cosa c’è da sapere quando si va a teatro? Il critico è uno “spettatore di professione”, è la persona allenata a cogliere l’arte teatrale nel momento in cui prende vita in scena. E lo spettatore? Quale consapevolezza deve avere? E con quali strumenti si legge un evento scenico? Lo spettacolo inizia molto prima del levarsi di sipario: quando si esce da casa, quando si entra in sala e si prende posto…

Teatro Massimo Cagliari 26 ottobre ore 21.00

ESTASI

Regia, Coreografia, Scene, Costumi: Enzo Cosimi

Interpreti: Paola Lattanzi, Elisabetta Di Terlizzi, Daniele Albanese, Alice Raffaelli, Pablo Tapia Leyton, Giulio Santolini

Luci: Gianni Staropoli

in collaborazione con Spaziodanza

Estasi indaga il tema del desiderio. Il lavoro riflette il rapporto tra il desiderio e i suoi aspetti più profondi generati nella società contemporanea. Desiderio, erotismo, estasi mistica, amore, toccano le radici più profonde della vita sino alla freddezza fatale della morte. un viaggio dentro l’antico tema di eros e thanatos, esplorato con occhio disincantato, carico di humor, che si apre a paesaggi grotteschi e violentemente pop.

Teatro Eliseo Nuoro 27 ottobre dalle ore 10 

NOIS la Sardegna che accoglie

In collaborazione con Regione Autonoma della Sardegna e associazioni del territorio

Proseguendo la riflessione avviata nel 2016 in occasione della Giornata mondiale del rifugiato, la Presidenza della Regione Sardegna in collaborazione con Sardegna Teatro e con gli operatori attivi nell’accoglienza, organizza una giornata di incontro e discussione sul tema dei migranti. L’obiettivo generale è favorire una riflessione ampia e partecipata sulle condizioni di vita di migranti e richiedenti asilo, sulle politiche e le modalità di interazione nella cultura, sulle nuove generazioni e le azioni intraprese e desiderate dei soggetti coinvolti direttamente. Gli obiettivi specifici sono riunire la comunità a parlare delle misure in corso e delle possibili azioni da intraprendere, con un metodo di consultazione partecipativo e democratico; produrre tracce operative che indirizzino le politiche riguardanti i migranti e che costituisca un manifesto d’informazione e azione rivolto alla cittadinanza.

Teatro Massimo Cagliari 28 ottobre ore 19.00 e 21.00
Teatro La Vetreria Pirri 29 ottobre ore 19,00 e 21,0

OSCENA - GENERAZIONE SCENARIO

 In collaborazione con Cada Die Teatro

L’intento di Oscena è promuovere un appuntamento che presenti al pubblico cagliaritano le inquietudini, le peculiarità e le ambizioni di una generazione di teatranti in cerca di una propria identità e con la speranza di stimolare, nei prossimi anni, una maggiore presenza di proposte sarde all’interno del premio. Il festival vede la sua realizzazione nei rispettivi spazi che i promotori animano: il Teatro Massimo e il Teatro La Vetreria. Un modo per mettere in collegamento la città, i pubblici e le poetiche col fine di realizzare una nuova mappa del teatro metropolitano.

Teatro Massimo Cagliari 29/30 ottobre ore 17,00
Teatro Eliseo Nuoro 1 novembre ore 17,00

LA VITA FERMA

Scritto e diretto: Lucia Calamaro

Interpreti: Riccardo Goretti, Alice Redini, Simona Senzacqua

Assistenza alla regia: Camilla Brison

Scene e costumi: Lucia Calamaro

Contributi pitturali: Marina Haas

Produzione: Sardegna Teatro, Teatro Stabile dell’Umbria e Teatro di Roma

La vita ferma è un dramma di pensiero. Uno spazio mentale dove si inscena uno squarcio di vita di tre vivi qualunque, -padre, madre, figlia- attraverso l’incidente e la perdita. E’ occorso anche qualche inceppo temporale ad uopo, incaricato di amplificare la riflessione sul problema del dolore ricordo e sullo strappo irriducibile tra i vivi e i morti che questo dolore è comunque il solo a colmare, mentre resiste. (Lucia Calamaro)

Teatro Eliseo Nuoro | Teatro Massimo Cagliari 30 ottobre ore 21.00

HAMLET IN REBIBBIA

dall’Auditorium di Rebibbia ai Teatri Italiani in diretta full HD

testo originale: W. Shakespeare

Traduzione, adattamento e regia: Fabio Cavalli

Versione in lingue regionale: Francesco De Masi

Musiche in scena: Franco Moretti – Orchestra Popolare Romana

con la partecipazione di: Vanessa Cremaschi (Gertrude – anche violino, canto e danza) e Chiara David (Ofelia, anche violino, chitarra, canto e danza)

Scene: Fabio Cavalli e Alessandro De Nino

Costumi: Paola Pischedda

Regia video: Fabio Cavalli e Gianluca Rame

Direttore della fotografia: Paolo Modugno

Disegno luci: Alessio Pascale

Suoni in presa diretta: Easy Light

C’è un'opera di Shakespeare che ha radicali attinenze con i problemi che dominano il contesto carcerario e l’ambiente d’origine di molti reclusi. Il titolo è Amleto, il termine è Vendetta. Qui il giovane principe, chiamato dalla voce del sangue, dal fantasma del padre, vittima di una faida dinastica, indaga implacabilmente sui colpevoli, con lo scopo di compiere la vendetta. Nell’Amleto si rispecchiano i destini di molti degli attori della Compagnia. E i destini di tutti noi. Se c’è del marcio nell’antica Danimarca, come ce la passiamo, oggi, fra Roma, Napoli e Reggio Calabria?

Teatro Massimo Cagliari dall’ 1 al 5 novembre ore 19,00

GIACINTO PANNELLA DETTO MARCO - performance audio

Il pubblico prende posto in un auditorium. Le luci in sala si abbassano. La scena, vuota, s’illumina di una luce calda; si avvia una registrazione tratta dagli archivi di Radio Radicale. È un estratto da uno dei lunghi monologhi di Marco Pannella. Il discorso è pro- nunciato durante una campagna politica per la quale, come suo solito, il leader del Partito Radicale ricorre alla pratica dello sciopero della fame e della sete.

Teatro Massimo Cagliari 3/4 novembre ore 21,00
FIVE EASY PIECES

Ideazione, drammaturgia, regia: Milo Rau

Interpreti: Rachel Dedain, Aimone De Zordo, Fons Dumont, Arno John Keys, Maurice Leerman, Pepijn Loobuyck, Willem Loobuyck, Blanche Ghyssaert, Polly Persyn, Lucia Redondo Peter Seynaeve, Pepijn Siddiki, Elle Liza Tayou, Winne Vanacker, Hendrik Van Doorn & Eva Luna Van Hijfte (2 casts of 8)

Performance film: Sara De Bosschere, Pieter-Jan De Wyngaert, Johan Leysen, Peter Seynaeve, Jan Steen, Ans Van den Eede, Hendrik Van Doorn & Annabelle Van Nieuwenhuyse

Drammaturgia: Stefan Bläske

Direttore di scena: Peter Seynaeve

Costumista: Anton Lukas

Produzione: CAMPO & IIPM

È possibile – e con quali mezzi – mettere in scena con dei bambini la vita dell'assassino e pedofilo Marc Dutroux? Five Easy Pieces esplora ciò che bambini sanno, sentono e fanno. Questioni puramente estetiche e teatrali si mescolano a quelle morali: come possono I bambini capire il vero significato del racconto, l'empatia, la perdita, la soggezione, la vecchiaia, la delusione o la ribellione? Come reagiamo se li vediamo simulare scene di violenza o amore e romanticismo? In particolare, cosa dice questo delle nostre paure e dei nostri desideri? Si genera un'esperienza conflittuale.

Teatro Eliseo Nuoro 9, 10, 12 novembre ore 10.30 e 18.00 | 11 novembre ore 10.30

Teatro Massimo Cagliari dal 15, 16, 18, 19 novembre ore 10.30 e 18.00 | 17 novembre ore 10.30

BUCHETTINO

Tratto da Le Petit Poucet di Charles Perrault

Per adulti e bambini (a partire dagli 8 anni d’età)

Regia: Chiara Guidi

Scene e ambientazione sonora: Romeo Castellucci

Adattamento del testo: Claudia Castellucci

Narratrice: Monica Demuru

Rumori dal vivo: Andrei Benchea, Carmen Castellucci

Tecnico macchinista e regia sonora: Paolo Baldini

Cura: Stefania Lora. Elena de Pascale

Amministrazione: Michela Medri, Elisa Bruno, Simona Barducci, Massimiliano Coli

Produzione: Societas Raffaello Sanzio

A Nuoro la versione del testo sarà recitata in logudorese con la traduzione di Marcello Fois

In collaborazione con Tuttestorie

Nella semi-oscurità di una grande stanza da letto in legno, la narratrice accoglie gli spettatori. I letti sono piccoli, reali, con lenzuola e coperte. Ognuno si sdraia nel suo. Quello sarà il suo posto.

Le favole spesso si raccontano prima di dormire, per accompagnare il sonno, ed è proprio quest’atmosfera che viene ricreata all’interno di questa magica camera da letto. Il sonno è una posizione del corpo e della coscienza del proprio essere, è quel momento in cui ognuno allenta la presa sulla propria vita, si ritorna alla base della propria presenza. A letto si sospendono le attività e il corpo assume la posizione dello stare in sé, con sé, per sé.

Teatro Massimo Cagliari 12 novembre ore 19,00 | 13 novembre ore 10,30
Teatro Eliseo Nuoro 15 novembre ore 10,30 | 16 novembre ore 21.00

BUTTERFLY

Opera in tre atti liberamente tratta dalla Madame Butterfly di Giacomo Puccini

Progetto, realizzazione: Kinkaleri

Interpreti: Yanmei Yang, Marco Mazzoni

Produzione: Kinkaleri / Teatro Metastasio Stabile della Toscana

In collaborazione con Tuttestorie

Butterfly traccia un nuovo percorso produttivo incontrando un capolavoro del maestro Giacomo Puccini, Madame Butterfly, la commovente e tragica storia d'amore ambientata nell'esotico estremo oriente di inizio novecento. In un continuo ribaltamento di figure e sagome, la scena si sviluppa in un gioco tra bidimensionalità e tridimensionalità, provocando nel pubblico un costante cambio di percezione in cui il performer agilmente interpreta i diversi personaggi della storia, mentre il canto appare nelle vesti dell'incantevole Butterfly che ripropone dal vivo le arie più celebri dell'opera.

Teatro Massimo Cagliari 28/29/30 novembre ore 21.00 | 1/5/6/10 dicembre ore 21.00
2/7 dicembre ore 19.00 | 3/8/9 dicembre ore 17.00

L’AVVOLTOIO

Di: Anna Rita Signore

Con: Emilia Agnesa, Agnese Fois Daniel Dwerryhouse, Valentino Mannias, Luigi Tontoranelli, Isella Orchis, Luca Spanu.

Regia: Cesar Brie

Produzione: Sardegna Teatro

Il titolo fa riferimento alla canzone di protesta scritta da Italo Calvino e musicata da Sergio Liberovici e che prenderà avvio da uno studio, nel 2016, sul contesto dei poligoni militari in Sardegna (in particolare, quello di Quirra) e sulle ragioni di chi, per ragioni di tutela della salute, della natura o della pace, manifesta contro di essi. Anna Rita Signore ha elaborato un testo incandescente, ruvido, da lavorare ancora, in poiché la materia stessa della sua inchiesta continua a cambiare.

Teatro Eliseo Nuoro 1/2/3 dicembre ore 21,00

PROGETTO MUSICA

Di: Gavino Murgia 


Tre concerti ideati da Gavino Murgia e basati sul confronto diretto tra musiche e strumenti della nostra isola e musiche e strumenti del mondo, per indagare similitudini e parallelismi con le modalità sonore del patrimonio isolano.

Teatro Massimo Cagliari 2 dicembre ore 21.00 | 3 dicembre ore 19,00 | 4 dicembre ore 10,30
Teatro Eliseo Nuoro 6 dicembre ore 21,00

BENVENUTO UMANO

Regia e coreografia: Francesca Pennini

Dramaturg: Angelo Pedroni

con Simone Arganini, Andrea Brunetto, Carmine Parise, Angelo Pedroni, Francesca Pennini, Stefano Sardi

coproduzione: CollettivO CineticO, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, Festival Città delle 100 Scale

in collaborazione con: Emilia Romagna Teatro Fondazione, Progetto Corpi & Visioni

residenze: Teatro Asioli (Progetto Corpi & Visioni), SZENE Salzburg, Teatro delle Briciole, L’Arboreto - Teatro Dimora

residenza stabile: Fondazione Teatro Comunale di Ferrara

CineticO festeggia con Benvenuto Umano il suo decimo anno di età. In effetti, tutti gli elementi cari alla coreografa e danzatrice -formatasi presso il Laban Dance Centre di Londra e in scena in alcune delle più importanti produzioni di Sasha Waltz- sembrano ricomporsi in questa nuova produzione. La scena è qui intesa come un corpo che si offre medicalmente a una diagnosi: un sistema di simboli e iconografie che, ispirandosi ai misteri degli affreschi del Salone dei Mesi di Palazzo Schifanoia a Ferrara, attraversa contemporaneamente medicina tradizionale cinese, grafica giapponese, anatomia, astrologia, paganesimo e circo.

Teatro Massimo Cagliari 7 dicembre ore 21 | 8/9 dicembre ore 19 | 10 dicembre ore 17


SACRA FAMIGLIA

Di: Nunzio Caponio

Con: Maria Grazia Bodio, Cesare Saliu, Nunzio Caponio

Costumi e scenografie: Marco Nateri

Atmosfere musicali originali: Gustavo Gini

Realizzazione video: Roberto Putzu

Regia: Nunzio Caponio

Produzione: Sardegna Teatro

Sacra Famiglia è un progetto che vuole esplorare i gap generazionali. L’autore mette al centro della sua ricerca le peculiarità delle ultime tre generazioni del mondo occidentale; generazione X (nati tra il 1966-1976), generazione Y (nati tra il 1977-1994), generazione Z (nati dal 1995-2012). Sacra Famiglia racconta una cruda degenerazione della generazione X e prende corpo nel gap generazionale che testimonia gli ultimi albori di un ‘mondo organico’ alle soglie di un ‘mondo meccanico’, in dissolvenza verso un mondo prettamente tecnologico-digitale.

Teatro Massimo Cagliari 9 dicembre ore21 | 10 dicembre ore 19,00

A LOVE SUPREME

Coreografia di: Salva Sanchis, Anne Teresa De Keersmaeker

Interpretato da: José Paulo dos Santos, Bilal El Had / Robin Haghi, Jason Respilieux, Thomas Vantuycom

Musica: John Coltrane

in collaborazione con Spazio Danza

Il quartetto creato da Salva Sanchis e Anne Teresa De Keersmaeker nasce a partire dall’album di John Coltrane, di cui prende il nome. Questa collaborazione, intrapresa nel 2005, celebra l’incontro tra due coreografi che condividono il medesimo fascino nei confronti di una musica iconica. Se Coltrane e i suoi musicisti dispiegano una struttura musicale apparentemente semplice, che permetta una totale libertà di improvvisazione, in questa performance i coreografi accettano la sfida di unire improvvisazione e composizione in un accordo senza soluzione di continuità.

Teatro Eliseo Nuoro 12 dicembre ore 21.00 | 13 dicembre ore 10.30

DE MAN IN EUROPE

Cast: Lucas De Man

Video: Ruut van der Beele

Camera: Ton Vorselaars

Camera: Pepijn Robben

Drammaturgia: Kimberly Major

In collaborazione con Europe Direct Nuoro

Per il suo progetto, In Search of Europe, Lucas De Man ha viaggiato in 8 paesi e 17 città per 30 giorni. L'ha impressionato il fatto che in Europa esista una nuova generazione che si sta risvegliando, pronta a combattere per cambiare le cose. In questa performance Lucas mette in relazione il periodo di transizione in cui si trova il nostro continente con un esempio precedente di cambiamento: il passaggio dal medioevo al rinascimento. In quel periodo emerse una generazione di visionari con Erasmo, Thomas More e Lutero sulle cui idee è stata costruita l'Europa che conosciamo. Sta accadendo qualcosa di simile ora?

Teatro Eliseo Nuoro 29 dicembre ore 21.00

Teatro Massimo Cagliari 31 dicembre ore 21.00

FOTOFINISH

Di: Flavia Mastrella, Antonio Rezza

Con: Antonio Rezza e Ivan Bellavista

allestimento: Flavia Mastrella

(mai) scritto da Antonio Rezza

assistente alla creazione: Massimo Camilli

disegno luci: Mattia Vigo

È la storia di un uomo che si fotografa per sentirsi meno solo. Apre così uno studio, dove s’immortala fingendosi ora cliente ora fotografo esperto; grazie alla moltiplicazione della sua immagine arriva a credersi un politico che parla alla folla. Una folla che non c’è. Ma che lo galvanizza come fanno le cose che non si ottengono mai. Tra un comizio e l’altro arriva a proclamarsi costruttore di ospedali ambulanti che si spostano direttamente nelle case dei malati. E all’interno di questi ospedali c’è sempre lui: sotto le vesti del primario, sotto quelle del degente e sotto quelle delle suore cappellone che sostituiscono la medicina con gli strumenti della fede.

Articoli

Rappresentazione organizzata dall' Associazione...
Dal 22 al 26 novembre al Kampala International Theatre...
Un articolo su una rivista scientifica ne tratta i legami...
Una passeggiata nel centro storico di Quartu
Pubblicato il bando che si propone di promuovere alcuni dei...
Dentro. Rassegna cinematografica sulle carceri, i muri, la...
La celebre opera di Samuel Beckett in vesti rinnovate
A Cagliari una grande opportunità per i giovani compositori
A Iglesias il duo composto dai talentuosi Emilia Zamuner e...
Al teatro civico di Sinnai rassegna per famiglie
Rassegna di spettacoli per famiglie 
A Cagliari sabato 11 novembre

Partners

Nokia Internet Radio

Ti permette di ascoltare la radio sul tuo cellulare via GPRS, Wi-Fi o 3G.

 

Ersu

Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario di Cagliari nato nel 1990.
 

Ustation


E' il primo social media in Italia che aggrega i contenuti prodotti dai media universitari.
 

Ultimi video

Insieme a Michele Pipia parliamo di USN|expo Sardinia Queer Short Film Festival
1° Convegno, workshop. Le dottoresse Gisella Congia e Alessandra Bramante ci parlano del 1° Convegno di...