Il Muro del Canto su Unica Radio

Alessandro Pieravanti, batterista e voce narrante della band, ospite de L'Indiespensabile

È Alessandro Pieravanti, batterista e voce narrante de Il Muro del Canto, il primo ospite del quindicesimo episodio de L'Indiespensabile su Unica Radio. Il Muro del Canto è una voce popolare senza tempo come un inno alla terra, come una serenata, un canto accorato di lavoro o una ninna nanna antica. Il progetto musicale è un mix di emozioni che commuove, risveglia e infuoca gli animi. Ma sa anche far piangere, sorridere e danzare.

Fiore de Niente è il terzo album della band che mette in evidenza i propri tratti distintivi e, allo stesso tempo, introduce novità sia nella lirica che nella realizzazione degli arrangiamenti. Continua la ricerca di un linguaggio nudo e reale che prende nettamente e volutamente le distanze dagli artifici comunicativi del cantautorato contemporaneo. La forza del dialetto romano, che è da sempre presente nei testi della band, emerge chiaramente fin dal titolo: un omaggio alla tradizione canora romana descritta con tutta la disillusione e la rabbia dell’uomo che vive nel presente. Il suono si compone di molteplici sfumature che vanno dal folk americano al blues più ruvido, dal sound irish alle colonne sonore marcatamente western di Ennio Morricone, passando attraverso melodie familiari agli chansonnier francesi che, annerite, romanizzate e spinte verso il rock arrivano a lambire il punk. La voce è quella potente e profonda di Daniele Coccia che trascina l'ascoltatore nel suo mondo a tinte scure; batteria, percussioni e voce narrante sono di Alessandro Pieravanti; la chitarra acustica è quella delle ritmiche solide e distintive di Eric Caldironi; al basso la fantasia di Ludovico Lamarra; ruvida e graffiante è la chitarra elettrica di Giancarlo Barbati Bonanni; la fisarmonica dà voce alle melodie senza tempo di Alessandro Marinelli. Ospite insostituibile del sestetto romano, Andrea Ruggiero al violino. Fiore de Niente è una contraddizione in termini. Il fiore, massima espressione della vita di una pianta, si contrappone all’idea del niente e del vuoto. Il risultato è una riflessione legata al tempo che stiamo vivendo: si esalta la capacità dell'individuo di fiorire anche nelle condizioni limitanti e opprimenti che la realtà di tutti i giorni ci impone.

Appuntamento martedì 14 febbraio, alle 22. È possibile seguire la diretta de L'Indiespensabile dal sito di Unica Radio o attraverso l'App ufficiale. Possibile riascoltare la trasmissione tramite il podcast sul sito e sulla pagina ufficiale Facebook della radio e in quella del programma.

Articoli

Introspezione sul confine tra finzione e realtà, tra...
Domenica 26 febbraio continua la rassegna sull'...
Giochi, maschere e circo, domenica 26 febbraio a Pirri
Al via il format dedicato alla "settima arte"....
Giovedì 23 febbraio alle 19.30
Mezzo Toro e Cuore di tenebra al teatro Massimo, a Cagliari...
Alessandro Alosi, voce e chitarra del duo, presenta l'...
Rachid Bouchabla, batterista della band, si racconta a L...
In scena al teatro Massimo dal 23 al 26 febbraio lo...
Dibattito sull'editoria in libreria, appuntamento...
Lo spettacolo è una riflessione sulla sessualità, un...
Il programma degli eventi dal 25 al 28 febbraio

Partners

Streema

Aggregatore online gratuito di radio

Unica

Università degli Studi di Cagliari. Fondata nel 1620, conta oggi 6 Facoltà e oltre 32mila iscritti.

Ustation


E' il primo social media in Italia che aggrega i contenuti prodotti dai media universitari.
 

Ultimi video

Il pianista sardo ci racconta i suoi progetti.
Il musicista ci racconta la sua esperienza nella capitale belga